Chiuse due discoteche nel Salernitano: c’erano il doppio delle presenze consentite

SULLO STESSO ARGOMENTO

I carabinieri della compagnia di Sala Consilina, in provincia di Salerno, hanno chiuso e posto sotto sequestro nella notte due discoteche nel Vallo Di Diano. I militari, diretti dal Capitano Davide Acquaviva, durante dei controlli hanno posto i sigilli ai due locali e denunciato i rispettivi titolari per apertura abusiva di luoghi di pubblico intrattenimento, riscontrando la presenza di persone ben oltre la soglia consentita. Nel primo caso si parla di un sovraffollamento di circa 350 persone (erano 500 persone a fronte delle 150 presenze consentite secondo quanto dichiarato nel certificato di agibilità), mentre nella seconda discoteca c’erano 400 persone, a fronte della capienza massima autorizzata per 200.
I carabinieri hanno posto i sigilli alla discoteca “Be. Cool” di San Pietro al Tanagro: all’interno del locale vi erano circa 400 clienti in piu’ rispetto alla capienza certificata. Le uscite di sicurezza inoltre erano inaccessibili sia dall’interno che dall’esterno. Ad Atena Lucana, invece, nel risto-pub “Officina Gambrinus”, si teneva uno spettacolo musicale malgrado la licenza fosse stata rilasciata per somministrazione di bevande e pasti. I militari hanno riscontrato la presenza del doppio del numero dei clienti rispetto alla capacita’ del locale. Rilevate anche violazioni delle norme in materia di prevenzione incendi.


telegram

LIVE NEWS

Gaetano Di Vaio: da ribelle a protagonista del riscatto napoletano

Napoli. Una vita da romanzo, tra dannazione e riscatto,...

DALLA HOME

Gaetano Di Vaio: da ribelle a protagonista del riscatto napoletano

Napoli. Una vita da romanzo, tra dannazione e riscatto, spenta a soli 56 anni. Gaetano Di Vaio, produttore, attore, sceneggiatore e figura chiave del cinema napoletano degli ultimi vent'anni, si è spento dopo un grave incidente in scooter avvenuto la scorsa settimana. Nato a Piscinola, quartiere difficile di Napoli, Di...

In Campania allarme scommesse: la diffusione tra i giovani

Il primo posto per il gioco online in Italia è della Campania, che nel 2022 ha visto i cittadini spendere 10 milioni e 482.000 euro, pari a 1.874 euro a testa. Inoltre, la Campania è la prima regione italiana per conti online di gioco aperti, con oltre tre milioni di...

CRONACA NAPOLI

TI POTREBBE INTERESSARE