google news

Doppio botto per i Bastardi di Pizzofalcone: lo share e la bomba finale. Ci sarà una terza edizione?

L’inaspettato finale con la bomba scoppiata all’esterno del ristorante da Letizia a Napoli dove ‘I bastardi di Pizzofalcone’ stavano festeggiando la guarigione di Pisanelli e la riabilitazione dell’ispettore Lojacono (finalmente […]

    L’inaspettato finale con la bomba scoppiata all’esterno del ristorante da Letizia a Napoli dove ‘I bastardi di Pizzofalcone’ stavano festeggiando la guarigione di Pisanelli e la riabilitazione dell’ispettore Lojacono (finalmente libero dalle accuse di collusione con la mafia) sono il preludio a una nuova edizione della fortunata serie televisiva tratta dai romanzai di Maurizio de Giovanni. Anche la sesta e ultima puntata di questa seconda edizione con Alessandro Gassman e Manuela Crescentini ha fatto registrare un successo di pubblico clamoroso. Anzi questa è stata quella più vista in assoluto con oltre 5 milioni e 507 mila telespettatori e uno share del 23,35 % annientando la concorrenza de Il Grande Fratello su Canale 5 fermo a poco più del 20% di share. La puntata di ieri ricca di colpi di scena ha tenuto con il fiato sospeso gli affezionati della serie e quando tutti pensavano che fosse finita con lo spumante stappato al ristorante ecco che è arrivato il botto: ma quello devastante di un’autobomba piazzata proprio davanti alla vetrina dove tutti i ragazzi del commissariato insieme con la pm Piras e la figlia di Lojacono stavano festeggiando. Chi si è morto?, Chi è rimasto ferito? Chi si è salvato? Non resta che attendere la terza edizione. O il botto invece ha segnato la parola fine dopo le due fortunate edizioni? Bisognerà attendere le decisioni della Rai e della produzione.

    google news

    ULTIME NOTIZIE

    IN PRIMO PIANO

    Pubblicita

    CRONACHE TV