Napoli, fermate nella notte 10 ‘lucciole’ cinesi al corso Arnaldo Lucci: 7 erano clandestine

SULLO STESSO ARGOMENTO

Napoli. Controlli straordinari per il contrasto all’illegalità diffusa da parte dei Carabinieri delle Compagnie cittadine, del Nucleo Radiomobile e del Reggimento “Campania”.
1.212 persone controllate, 345 sono risultate con precedenti.
Arrestate 5 persone: una nella zona del centro per furto al suo datore di lavoro, la seconda per detenzione di armi clandestine ai Camaldoli, la terza per una serie di rapine a donne di Capodimonte e 2 per spaccio di droga al rione Traiano. 17 persone denunciate in stato di libertà per reati vari. 9 giovani segnalati per detenzione per uso personale di cocaina, hashish e marijuana. 10 donne cinesi di giovane età sono state fermate dai Carabinieri della Compagnia Stella mentre in abiti succinti e atteggiamento provocatorio sostavano a bordo strada di su via Lucci alla ricerca di “clienti”. 7 sono risultate in regola con le norme sulla immigrazione e sono state invitate ad allontanarsi dopo le formalità rito. Le altre 3 non lo erano e a loro carico è stata avviata la procedura amministrativa per l’espulsione dal territorio italiano. 18 parcheggiatori abusivi controllati e sanzionati. Altri 9 oggetto di ordine di allontanamento. 183 violazioni al Codice della Strada perseguite. Tra queste 45 riguardano la circolazione su auto o scooter senza copertura assicurativa e 17 la circolazione come conducente o passeggero di mezzi a due ruote senza calzare il casco, con la sottoposizione a sequestro o fermo amministrativo di 62 mezzi.


Torna alla Home

telegram

LIVE NEWS

Operaio in nero morto a Scafati: 5 indagati

Sono cinque gli indagati per la morte del giovane operaio Alessandro Panariello, il 21enne operaio di Poggiomarino travolto ed ucciso da una lastra di acciaio che stava sollevando con una carrucola in un cantiere edile di via Melchiade a Scafati. La famiglia attraverso gli avvocati Gennaro Caracciolo e Agostino Russo...

A Pozzuoli 35 abitazioni sgomberate. Chiuso anche il mercato ittico: tetto pericolante

Pozzuoli. A seguito dello sciame sismico che sta interessando i Campi Flegrei, sono state sgomberate a scopo precauzionale 35 abitazioni in tre edifici a Pozzuoli. Lo rende noto la Prefettura di Napoli. I vigili urbani dopo le verifiche dei vigili del fuoco hanno disposto la chiusura del mercato ittico perché...

CRONACA NAPOLI