Napoletano fermato a Lucca: vuole comprare un Rolex con assegno falso

SULLO STESSO ARGOMENTO

Vuole impossessarsi di un Rolex di valore pagandolo con un assegno circolare falso. Non sa però che all’incontro per il perfezionamento della vendita ci sarà ad attenderlo la Squadra Mobile. E così un 31enne napoletano è stato arrestato dalla Polizia di Lucca. Le modalità operative sono sempre le stesse. Su un famoso sito di compravendite on line il truffatore vede un bellissimo Rolex in oro bianco, venduto per circa 22 mila euro. Contatta il venditore, si dice interessato e disposto a raggiungerlo in qualsiasi città italiana, nel più breve tempo possibile; poi pagherà con un assegno circolare. Il venditore, come è prassi in questi casi, subordina la conclusione dell’affare alla verifica del titolo, affidata ad un istituto bancario di fiducia.  L’appuntamento è fissato per il giorno dopo presso una banca di Forte dei Marmi . All’ultimo momento il compratore, con forte accento napoletano, dichiara di essere impossibilitato a partecipare all’incontro e che invierà un commesso. L’uomo si è presentato con documenti falsi e ha preteso di pagare con un titolo contraffatto. Non immaginava tuttavia che ad attenderlo, con in mano la scatola di un Rolex costosissimo, era un operatore della Squadra Mobile. L’uomo, 31 anni, residente a Napoli, è stato arrestato ieri pomeriggio e condannato, stamattina, alla pena patteggiata di un anno e dieci mesi di reclusione. Sono numerose le truffe consumate, mediante l’utilizzo di titolo di credito falsi, ai danni di venditori di orologi di valore, pubblicizzati on line. La Polizia di Stato, con una nota della Questura lucchese, invita i venditori a porre maggiore cautela alle fasi della trattativa e del perfezionamento della vendita e a contattare gli uffici della Questura per ogni segnalazione utile su elementi degni di sospetto.







LEGGI ANCHE

Suicidio sui binari tra Battipaglia e Bellizzi

Ieri pomeriggio un  uomo si è gettato sotto un treno in corsa nella stazione di Bellizzi-Montecorvino Rovella, lasciando il macchinista inorridito. La scena è...

San Giorgio a Cremano, furto nella libreria “La Bottega delle parole” a Villa Falanga

Amara sorpresa questa mattina all’apertura della libreria presente in Villa Falanga: "La Bottega delle parole" è stata nuovamente oggetto di furto e danni da...

Napoli, lettere minatorie dal carcere di Spoleto ai proprietari di una casa occupata abusivamente a Sant’Erasmo

Una famiglia residente a Sant'Erasmo, Napoli, ha segnalato al deputato Francesco Emilio Borrelli un caso di occupazione abusiva protrattasi nel tempo. La donna coinvolta ha...

Camorra, il boss pentito Pasquale Cristiano: “Ci fu un summit di 30 persone per decidere di eliminarci”

La faida di camorra che nei mesi scorsi ha insanguinato le strade di Arzano e dei comuni vicini aveva trovato il suo apice nel...

Violenta lite in strada a Carinaro per una precedenza non data: il video virale sul web

A Carinaro si è verificata una violenta lite tra due automobilisti a causa di una precedenza non data. La situazione è degenerata in una...

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE