Tra le città più social, Napoli, Cesena e Monza quelle più attive su YouTube

SULLO STESSO ARGOMENTO

Cresce il numero di città italiane attive sui social network, ma la maggior parte li usa ancora soprattutto per informare e comunicare, mentre è ancora scarsa la propensione a coinvolgere, interagire e dialogare con i propri follower. Sono 99 i comuni capoluogo con almeno un canale social (94 nel 2017), mentre solo 8 quelli che non hanno ancora attivato nessuno strumento. Le città più presenti sui social (per numero di canali attivi) nel 2018 sono Reggio Emilia (che ha scalzato Torino, in testa lo scorso anno), Bologna e Ferrara (che si confermano sul podio).
Roma, Milano e Torino sono le città con più fan e follower su Facebook e Twitter, ma se si considera il numero di seguaci in rapporto alla popolazione spiccano le performance di Firenze, che su Twitter è seguita dal 24,6% della popolazione, Verbania, Crotone e Pesaro, che su Facebook hanno un seguito rispettivamente pari al 41,5%, al 36,9% e al 34,5% della popolazione. Napoli, Cesena e Monza sono state invece nell’ultimo anno le città più attive su YouTube.
Sono i risultati dall’indagine di FPA, società del gruppo Digital360, sulla presenza, l’uso e la performance sui social network di 107 comuni capoluogo di provincia.
Il social media più amato dalle città è ancora Facebook, scelto come canale di comunicazione da 82 comuni capoluogo (tre in meno rispetto al 2017), seguito da Twitter con 79 città presenti (73 lo scorso anno), YouTube con 71 (67 nella precedente rilevazione) e Instagram con 26 (in crescita rispetto ai 21 del 2017). Stabile, invece, l’uso di Google+ (15), mentre cala la presenza delle città su Flickr (da 15 a 13) e su Pinterest (da 5 a 4). Ci sono anche alcuni comuni che hanno sperimentato canali inediti, come WhatsApp (Reggio nell’Emilia, Bologna, Rimini, Siracusa e Ancona) e LinkedIn (Roma Capitale e Pavia). La sfida dell’instant messaging, tuttavia, non è ancora pienamente accettata: nella maggior parte dei casi i cittadini possono ricevere informazioni o messaggi dal Comune in modalità broadcast, ma non chiedere informazioni o interagire. Sono le grandi città a vantare il maggior numero di “like” su Facebook: in testa Roma, con 401.338 like, seguita da Milano, con 143.711, e Torino, con 119.130. Roma si porta anche in seconda posizione per numero di like guadagnati nel 2018 (+19.498) alle spalle di Bologna (+32.056) e davanti a Napoli (+18.750). Ma se si considerano i like in rapporto alla popolazione sono le piccole città a occupare le prime posizioni, con Verbania (41,5% della popolazione) a guidare la classifica, seguita da Crotone (36,9%) e Pesaro (34,5%). Anche il tasso di engagement premia i piccoli comuni, con Viterbo in prima posizione (31,2%), seguita da Pordenone (19,7%) e Aosta (10,9%).
Analizzando la presenza dei comuni su Twitter, emerge un quadro estremamente eterogeneo: si passa da città come Bologna, con 65.800 tweet, totali o Roma con i suoi 37.000, a città come Fermo che sono bloccate a una sessantina di post totali oramai da oltre un anno. Se osserviamo in particolare gli ultimi 12 mesi, ci sono città davvero attive e altre che hanno una presenza meno efficace. Passiamo infatti da Venezia, la città che più si è data da fare nell’ultimo anno pubblicando 6600 tweet in soli 12 mesi, con una media di circa 127 post la settimana, a città che hanno fatto meno di 5 post alla settimana (ben 19 città sulle 79 che hanno un account twitter).
Negli ultimi 12 mesi sono Napoli, Cesena, Monza, Genova e Roma, le città che hanno usato più intensamente il canale YouTube. Anche su questo social, molto ampio il divario fra le città più attive, come Napoli che ha pubblicato in totale oltre 5mila video, e quelle più assenti, come Padova, Mantova, Gorizia, Brescia e Vercelli, ferme a meno di cinque video pubblicati. E non mancano casi di città con canali aperti ma inutilizzati da oltre un anno, come Latina, Sondrio, Prato, Pistoia, Matera, Gorizia, Forlì, Pisa, Ancona, Rieti e Salerno.


Articolo offerto da Emmerre Auto - Torre del Greco
Torna alla Home


Napoli, maxi rissa tra stranieri in piazza Garibaldi: 6 denunciati

Napoli.Nella serata di venerdì, la Polizia ha risposto a una segnalazione di rissa a Piazza Garibaldi. Alcune persone sono state fermate con ferite e due coltelli sono stati rinvenuti sul luogo. Gli agenti hanno denunciato 6 persone, di varie nazionalità e compresi tra i 17 e i 28 anni, per...

Terremoto a Napoli, paura nella zona collinare

Lo sciame sismico in corso nella zona flegrea,  da ieri ha prodotto altre scosse stamane avvertite anche in diversi quartieri della città di Napoli. Intorno alle 9.45 due eventi tellurici verificatisi a distanza di un paio di minuti, sono stati distintamente avvertiti dalla popolazione, non solo nelle aree del bradisismo...

Marano in ansia per il parrucchiere Antonio Scatozza: scomparso da ieri mattina

Da ieri mattina non si hanno notizie di Antonio Scatozza, un parrucchiere di 48 anni residente a Marano, proprietario di un negozio situato in via Adda, al confine con Calvizzano. Come di consueto, ieri mattina Antonio ha lasciato la sua abitazione per recarsi al negozio che si trova nello stesso...

Meteo Napoli con tempo estivo ma da martedì torna la pioggia

Previsioni Meteo Napoli con sole e caldo questo weekend, con l'Anticiclone Azzoriano che domina tutta l'Italia e il Mediterraneo centro-occidentale. Ma godetevi il bel tempo perché un'ondata di maltempo e freddo è in arrivo all'inizio della prossima settimana. Ecco le previsioni per oggi: Nord: Soleggiato ovunque, con temperature minime e massime...

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE