Napoli, ‘Tre euro o ti faccio sparire l’auto’: arrestato al Vomero parcheggiatore abusivo

SULLO STESSO ARGOMENTO

Carabinieri del Nucleo Radiomobile del Reparto Operativo di Napoli nel corso di un intervento d’urgenza effettuato ieri sera hanno arrestato per tentata estorsione il 59enne Alfredo Balestrieri, del rione Stella, resosi responsabile di tentata estorsione a un utente della strada che aveva parcheggiato l’auto nei pressi dei giardinetti di via Ruoppolo per andare a fare un giro per il Vomero con la ragazza.
Al suo arrivo, appena sistemata la vettura, il malcapitato, un 32enne napoletano, è stato avvicinato da Balestrieri che ha esordito: “Sono il parcheggiatore. Mi devi dare 3 euro”.
Al rifiuto del signore, Balestrieri lo ha dapprima minacciato di aggressione fisica per poi ribadire che lui era il parcheggiatore della zona e che doveva avere i 3 euro, altrimenti gli avrebbe danneggiato o fatto sparire la vettura.
Il 32enne, spaventato, non si è allontanato e ha chiamato il 112 per chiedere l’intervento dell’Arma.
Mentre la vittima parlava con la Centrale, il parcheggiatore abusivo guardava con insistenza la targa e ha ribadito la richiesta ma poi, quando la gazzella ha imboccato via Kauffman e si stava avvicinando, si è allontanato velocemente a piedi inoltrandosi nella zona pedonale dei giardinetti di via Ruoppolo.
Chieste e ottenute veloci indicazioni sulle fattezze somatiche e l’abbigliamento del malfattore, i CC di pattuglia si sono divisi i compiti: uno è rimasto con la vittima e la ragazza osservando la zona, l’altro si è diretto dalla parte opposta dei giardinetti ove ha intercettato Balestrieri mentre si stava allontanando cercando di passare inosservato in mezzo a famiglie e bambini a passeggio.
L’uomo, che non ha opposto resistenza, è stato sottoposto a perquisizione personale. Nelle tasche aveva 13 euro in monete di vario taglio ritenute provento dell’attività abusivamente esercitata fino ad allora. Oggi sarà processato con il rito direttissimo.


Torna alla Home


Il video della violenta aggressione ad Antonio Morra e il pugno che gli ha causato la morte

Le immagini riprese dalle telecamere di sorveglianza del Mandela Forum la sera di giovedì sono chiare: una discussione,  un pugno e una caduta dalle scale. Così ha perso la vita Antonio Morra, 47 anni, originario di Napoli ma residente a Pistoia: è stato aggredito dopo il concerto dei Subsonica...

Sciame sismico anche sul Vesuvio, scossa in serata di magnitudo 2.1

Una domenica bestiale: e non è certo quella cantata anni fa da Fabio Concato. E' quella che hanno vissuto tutti i cittadini dei comuni dei Campi Flegrei e di buona parte della città di Napoli. Poi nei pomeriggio ci si è messo anche il Vesuvio. Perché anche l'area del Vesuvio...

Nisida, rimossi gli ormeggi abusivi dai fondali

“Ringrazio la Capitaneria di Porto e l’Autorità di sistema portuale di Napoli per aver coordinato sabato mattina un intervento importante sul litorale di Nisida grazie al quale sono stati rimossi dai fondali diversi ‘corpi morti’ utilizzati dagli ormeggiatori abusivi per ancorare le barche dei loro clienti. Grazie a questa...

Scampia, droga nascosta nel tubo: arrestato 19enne

Nel pomeriggio di ieri, durante un servizio di controllo del territorio a Scampia, gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico hanno osservato due uomini vicino ai porticati di un edificio in via Annamaria Ortese. I due hanno estratto qualcosa da un tubo cementato nell’asfalto e l'hanno scambiata con una...

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE