Market della droga a Portici, Esposito nascondeva in casa un chilo di stupefacenti: arrestato

SULLO STESSO ARGOMENTO

Portici. Aveva in casa oltre un chilo di droga: blitz della polizia, finisce in manette un 23enne. Ieri sera gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato Portici-Ercolano hanno arrestato Francesco Esposito, già sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.
I poliziotti hanno accertato che Esposito aveva appena ricevuto un ingente quantitativo di droga, che si apprestava a confezionare in dosi. Immediatamente intervenuti  in via Acampora, a Portici, hanno bloccato il 23enne che stava, all’interno della sua abitazione,  preparando e confezionando le dosi da immettere nel mercato.
Le dosi sono state rinvenute  nascoste in vari punti dell’abitazione, in particolare,  nel cestello della lavatrice, all’interno di un videoregistratore e in un piccolo vano ricavato in un mobile del salotto. L’attività svolta dai poliziotti ha consentito di sequestrare 1.027,6 grammi di marijuana, 15,32 grammi di hascisc e 0,22 grammi di cocaina. Il 23enne è stato arrestato e condotto presso la Casa Circondariale di Poggioreale. Negli ultimi giorni, con l’ausilio di pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine Campania, è stata intensificata dal Commissariato di Portici l’attività di controllo del territorio, in particolare al fine di arginare per le piazze di spaccio presenti nei Comuni di Portici ed Ercolano. Numerosi i veicoli e le persone controllate, e  le contravvenzioni al codice della strada.






LEGGI ANCHE

Clan Vanella Grassi: morto in carcere il boss Vincenzo Esposito, detto ‘o Porsche

Vincenzo Esposito, noto come ‘o Porsche, boss della Vanella Grassi, è morto in carcere a Parma, dove era detenuto da tempo. Secondo fonti investigative,...

Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE