Licola, controlli dei carabinieri: spuntano furgoni per trasporti “abusivi” alternativi a quelli pubblici

SULLO STESSO ARGOMENTO

A Licola, nel corso di un servizio di controllo straordinario del territorio organizzato per contrastare fenomeni d’illegalità diffusa e reati predatori, i Carabinieri della locale Stazione hanno denunciato per falsità ideologica e false dichiarazioni sull’identità un commerciante 34enne del luogo che nel corso di controllo alla circolazione stradale aveva fornito generalità false.
Avviato il procedimento per l’allontanamento (DASPO) a carico di un 46enne di Castel Volturno già noto alle forze dell’ordine sorpreso a esercitare abusivamente l’attività di parcheggiatore in contrada “La Schiana”, nei pressi dell’Ospedale “Santa Maria delle Grazie”. Nel corso dei controlli al circolazione stradale sono state perseguite 16 violazioni al Codice tra cui 6 per circolazione con veicoli sprovvisti di copertura assicurativa, 3 per guida con patente scaduta e 2 per circolazione con veicolo già sottoposto a sequestro amministrativo. Sequestrati 3 furgoni usati da altrettanti personaggi del luogo che li usavano, senza alcuna autorizzazione, per trasportare extracomunitari dai paesi del casertano alla fermata della cumana di Licola. Il “servizio” era, ovviamente, a pagamento. Ogni trasportato pagava 1 euro.






LEGGI ANCHE

Camorra, sequestro beni allo sponsor della Casertana calcio

Sequestro beni per oltre 1,5 milioni di euro a imprenditore ritenuto contiguo al clan Belforte dei Marcianise. E tra i beni sequestrati c'è anche...

Napoli, chiede scusa in aula e vuole risarcire il motociclista che investì e uccise Elvira Zibra sul Lungomare

Processo al motociclista napoletano Gianluca Sivo accusato di omicidio colposo per la morte di Elvira Zibra, investita mentre era in sella alla sua moto...

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE