Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Musica

Basic, il club per sentirsi se stessi con la musica al centro di tutto. Sabato 29 settembre a Napoli

Pubblicato

il

Basic


Sabato 29 Settembre 2018 è il giorno di un nuovo inizio: una nuova esperienza prenderà vita nel clubbing partenopeo. BASIC nasce da un’esigenza forte, insistente: creare un luogo in cui sentirsi sé stessi, senza artifici.
È questa infatti la forza del progetto. La voglia di (ri)mettere la musica al centro di tutto, senza perdersi in tutto quello che si allontana dalla nostra concezione di club. Una visione che esclude immagini e design, che intende esaltare le vibrazioni che solo la musica riesce a trasmettere. Tutto questo è possibile grazie ad un SoundSystem esclusivo, progettato per soddisfare e avvolgere l’orecchio umano, garantendo una qualità del suono inconcepibile fino ad oggi in città. Poche luci, ottimi drink e la certezza di aver trovato un luogo in cui quello che ascolti è più importante di quello che vedi. Il club rappresenterà un luogo in cui tutti possono integrarsi, creando un vero e proprio melting pot di culture, esperienze e visioni analogiche. Nessuna (o pochissime) foto. Nessun flash. L’atmosfera cupa ma allo stesso tempo calda non dovrà essere in alcun modo intaccata o messa in discussione. Sarà un luogo in cui arte e creatività avranno un terreno fertile in cui piantare le proprie radici e crescere rigogliose, grazie a mostre in spazi dedicati del club.
Basic vuol dire scegliere di perdersi nelle sue atmosfere lasciando all’esterno la contemporanea idea di club. Una visione che nasce dall’esigenza di esaltare e celebrare i valori alla base delle prime forme di clubbing, riavvolgendo il nastro dei momenti, delle emozioni e dei principi che hanno reso immortale questa sub-cultura. Basic è privilegiare l’essenza all’apparenza. La scelta potrebbe sembrare anacronistica, ma non lo è affatto. Troppo spesso infatti si antepongono i contorni ai fulcri che costituiscono un club, ovvero: ascoltare ottima musica e avere la possibilità di affezionarsi ad esso. Basic infatti rappresenterà la casa di tutte quelle persone che cercano un luogo in cui sentirsi sé stessi, in cui l’esperienza vissuta in una notte vale più di tutto il resto.
Il club è composto da due sale per una capacity totale di settecento persone. In entrambe le sale è presente una sala fumatori. La policy foto è assolutamente restrittiva, verranno infatti stampati degli sticker da apporre sul flash degli smartphone. La prima sala, MAIN, con capacity di seicento persone, ha un pavimento in legno, installazioni di luce led sul soffitto, alcune finestre per dare il benvenuto alle prime luci dell’alba, un DJ booth in stile newyorkese e un enorme impianto audio JBL artigianale. La seconda sala, BAAAR, ha una capacity di centoventi persone e si differenzia dalla precedente per il suo design in stile etnico – con divani in stile barocco, piante e luci soffuse – e per la presenza di un cocktail bar con drink premium: ogni drink è miscelato con cura da barman esperti con prodotti di assoluta qualità, abbandonando per sempre la classica concezione di bar da locale notturno, fatta di lunghe attese e cocktail scadenti. I clubbers così potranno, allo stesso tempo, ascoltare musica di altissimo livello e consumare drink finemente preparati.
Il club ospiterà i migliori artisti partenopei e internazionali, proponendo una programmazione di musica disco, house e afrobeat, ma l’organizzazione annuncia di voler proporre anche mostre artistiche e eventi hip-hop, garage e dance battle.
Sabato 29 Settembre il club inaugura con un evento privato a cui è possibile accedere solo su invito: in lineup il co-fondatore del club Gigi Testa e il live di AMP Fiddler, originario di Detroit, inizia la sua carriera nel gruppo R&B Enchantment, e diventa poi membro dei progetti cosmic funk di George Clinton, Parliament e Funkadelic. Ha inoltre supportato J Dilla e Slum Village ed è poi diventato una figura chiave della scena elettronica mondiale, grazie alle collaborazioni con Theo Parrish e Moodymann. Per partecipare all’evento di inaugurazione, è necessario iscriversi alla newsletter sul sito del club https://www.basiclub.com.
L’opening al pubblico è previsto per il 6 Ottobre con un evento ancora da annunciare. BE BASIC!

Continua a leggere
Pubblicità

Musica

Overture, nuovo inedito in rotazione radiofonica e su tutte le piattaforme digitali

Pubblicato

il

Overture
foto comunicato stampa

E’ disponibile in rotazione radiofonica “Sono come non pensavi tu” (Noize Hills Records), nuovo inedito della band Overture disponibile su tutte le piattaforme di streaming dal 26 novembre.

La fase iniziale di un rapporto è il trionfo dell’idealizzazione dell’altra persona: niente difetti, niente ostacoli. L’innamoramento domina incontrastato incidendo non soltanto su ciò che proviamo, ma anche su ciò che pensiamo. Poi il tempo passa, la nebbia si dissolve e scopriamo che l’altra persona non è esattamente così come l’avevamo disegnata nella nostra testa. “SONO COME NON PENSAVI TU”, nuovo brano degli OVERTURE, parla di quell’esatto momento in cui qualcuno che amiamo ci guarda e, per la prima volta, ci vede davvero per quello che siamo, o che non siamo.

Spiega Davide Boveri, frontman della band, a proposito del nuovo singolo: «Questa canzone l’ho scritta partendo dai miei soliti sbalzi d’umore e picchi di bipolarismo. Mi sono chiesto: “agli occhi degli altri sono sempre io?”. Contestualizzando poi questo quesito all’interno di una relazione, ho cercato di descrivere come l’amore può nascondere i difetti e valorizzare i pregi che riguardano noi, ma anche l’altra persona. All’inizio sembra sempre tutto rose e fiori, ma è l’abitudine che permette di assottigliare la differenza tra la realtà e la menzogna».

Segui sui social
https://www.facebook.com/OvertureRapBand
https://www.instagram.com/overture.official/?hl=it

Gli Overture sono una band di Alessandria nata nel 2018. Il gruppo è formato da Davide Boveri (classe ’97, Voce), Jacopo Cipolla (classe ’02, Basso), Andrea Barbera (classe ’97, Chitarra e Tastiere) e Giacomo Pisani (classe ’01, Batteria e Percussioni). Ogni componente della band arriva da mondi musicalmente diversi. La band parte dalle sonorità del Rap Metal per poi svecchiarle e creare un nuovo Crossover che tiene come riferimento principale il rap e la trap più moderne, nelle quali vengono inseriti i suoni funk, soul, rock e reggae. L’obiettivo del gruppo è sperimentare nuove sonorità partendo dalle esperienze musicali vicine alle sensibilità dei singoli componenti.
Debuttano nel novembre 2019 con il singolo “Fiume in piena”, traccia con variegate sonorità (reggae, rap, R’n’b) e nel gennaio successivo esce “Come godo se” che cambia completamente faccia con una produzione trap che rasenta il metal con caratteriste ossessive.
Il filo conduttore di questo suono così eclettico si trova nella stesura dei testi, scritti di getto come “vomitati”, perché affrontano sempre tematiche, sentimenti, passioni spesso scomode al nostro subconscio. Nel 2020 ottengo ottimi risultati partecipando al “Primo Maggio Next” arrivando in finale e a “Xfactor 2020” passando le prime fasi e andando a registrare le audizioni a Cinecittà/Roma. Sempre in questo periodo il loro singolo d’esordio “Fiume In Piena” viene inserito nella compilation “Compila Rockit 1.00” di Rockit.
Il nuovo brano degli Overture dal titolo “Sono come non pensavi tu” (Noize Hills Records) sarà disponibile in digitale dal 26 novembre e in radio dal 27 novembre.

Continua a leggere

Musica

Garanča e Kaufmann per la prima volta insieme al Teatro San Carlo

Pubblicato

il

San Carlo

Elina Garanča e Jonas Kaufmann, due delle più grandi voci contemporanee, per la prima volta insieme sul palco del Teatro San Carlo di Napoli.

 

Il lirico di Napoli lancia con le due star una nuova sfida dettata dai tempi: l’apertura di stagione via web, con la Cavalleria Rusticana di Pietro Mascagni. L’innovativo progetto di streaming sui social media è stato realizzato grazie alla partnership con Facebook Inc.

Lo spettacolo, concepito per la fruizione a distanza e con esecuzione in forma di concerto, sarà disponibile infatti sulla pagina Facebook del Teatro di San Carlo a partire dal 4 dicembre alle ore 20.00 e fino al 7 dicembre. Gli utenti pagheranno solo, per questo periodo limitato di 3 giorni, una quota simbolica di euro 1,09.Il cast include oltre alla Garanča (Santuzza) e Kaufmann (Compare Turiddu), Maria Agresta (Lola), Claudio Sgura (Alfio) ed Elena Zilio(Mamma Lucia).

L’ Orchestra e il Coro del Teatro di San Carlo sono diretti dal direttore musicale Juraj Valčuha, Maestro del Coro è Gea Garatti Ansin. Il canale Facebook del San Carlo ospiterà anche altri concerti e spettacoli con la stessa formula, tra cui, a dicembre, un Gala Belcanto .Alcune delle arie più belle dell’intero repertorio belcantista saranno interpretate da artisti di fama internazionale come: Maria Agresta, Ildar Abdrazakov, Nadine Sierra, Pretty Yende, Francesco Demuro, sotto la direzione di Giacomo Sagripanti. Arie, duetti e sinfonie di Mozart, Rossini, Bellini e Donizetti saranno eseguiti nello spirito magico di una Serata di Gala di Natale. La programmazione online del Teatro di San Carlo è resa possibile grazie al sostegno della Regione Campania, di Philippe Foriel-Destezet, Pastificio Di Martino e degli imprenditori di Concerto d’Imprese.

Continua a leggere

Le Notizie più lette