La fine dell’ora legale ? Forse si, forse no

SULLO STESSO ARGOMENTO

L’ora legale prevede di spostare le lancette di un’ora avanti per sfruttare al meglio le ore di luce durante il periodo estivo per diminuire il consumo dell’energia elettrica sfruttando l’energia solare.In Italia l’ora legale è stata continuamente abolita e reintrodotta.

Negli anni settanta ed ottanta l’ora legale si è estesa in quasi tutta l’Europa diventando obbligatoria nel 2000 in tutti gli stati membri dell’Unione Europea.
Ma qualcosa è cambiato , infatti il Presidente della Commissione Europea Jean-Claude Juncker ha annunciato che forse dovremmo dire addio al cambio dell’ora.

Sembrerebbe che la maggior parte dei cittadini del nostro continente non vuole più cambiare l’ora. È il risultato di un sondaggio effettuato tra i mesi di luglio e agosto in tutta Europa: su 4.6 milioni di partecipanti, la maggioranza si è detta favorevole all’utilizzo di un orario unico durante tutto il corso dell’anno. E tra l’altro è il sondaggio europeo che ha visto la maggior partecipazione dei cittadini in tutta la storia del nostro continente.



    I dati, non ancora ufficiali, sembrano molto chiari: più dell’80% dei partecipanti non vuole più cambiare l’ora.

    Ecco perchè il Presidente Juncker ha affermato che proprio nei prossimi giorni potrebbe essere presentata la proposta ufficiale di Bruxelles, dichiarando che l’ora estiva dovrebbe essere utilizzata per tutto l’anno.

    La proposta sarebbe dunque quella di usare l’ora legale tutto l’anno, archiviando il passaggio all’ora solare durante l’inverno. Tale proposta, è sostenuta dalla maggior parte dei Membri Europei dell’Europa del Nord, che parlano di danni alla salute provocati dal cambio dell’ora. I nord eurodeputati affermano da tempo che l’utilizzo del cambio dell’ora  non porti alcun giovamento ma, al contrario, sia causa di stress e ansie.

    E voi cosa ne pensate ?


    Torna alla Home


    La danza contemporanea “invade” la città di Napoli con DANCE PARADE!, un evento unico nel suo genere organizzato in occasione della Giornata Internazionale della Danza, istituita dall’International Dance Council dell’UNESCO nel 1982. Domenica 28 aprile le piazze della città di Napoli saranno attraversate da cinque performance curate da Körper |...
    Il Napoli riceve buone notizie dall'infermeria in vista dell'importante anticipo in casa contro l'Empoli, con il tecnico Calzona che può contare sul ritorno di alcuni giocatori chiave. Dopo aver trascorso una giornata di riposo a causa di una gastroenterite, Kvaratskhelia è tornato a lavorare in gruppo con i suoi...
    Anche all'aperto diventa sempre più difficile fumare. A Torino e Milano sono state introdotte nuove regole che limitano la possibilità di accendere una sigaretta in presenza di altre persone o in determinati luoghi. Torino: Divieto di fumare all'aperto a meno di 5 metri da altre persone, senza il loro consenso esplicito. Il...
    In Campania, su 140 comuni monitorati destinatari di beni immobili confiscati, il 66% pubblica l'elenco sul proprio sito web, un miglioramento rispetto all'anno precedente. Il Report "RimanDATI" di Libera Libera ha presentato il terzo Report nazionale sulla trasparenza dei beni confiscati in collaborazione con il Gruppo Abele, l'Università di Torino...

    IN PRIMO PIANO