Il garante visita il carcere di Secondigliano: “Condizioni buone ma si deve migliorare”

SULLO STESSO ARGOMENTO

Napoli. Il Garante regionale delle persone prive della libertà, Samuele Ciambriello si è recato in visita nell’istituto penitenziario di Secondigliano (Napoli). Nell’istituto, diretto da Giulia Russo, sono presenti ad oggi 1.290 detenuti su una capienza ufficiale di 1.020 posti. La visita si è svolta nella sezione Adriatico (200 presenti), nell’articolazione psichiatrica (18 presenti) e al Sai (78 presenti). “Come annunciato, ha dichiarato Samuele Ciambriello in questo mese cheè’ tra i più difficili per chi si trova in carcere come per gli stessi operatori penitenziari, ho potenziato l’attività di vigilanza svolta dal mio ufficio. Devo rilevare subito, tra le note positive rispetto alla condizione di sovraffollamento che si vive in altri istituti, che qui i numeri e la tipologia di struttura consentono che la vita detentiva si possa svolgere in condizioni di rispettosa vivibilità”, ha spiegato Ciambriello. “Registro anche positivamente un regime di socialità a celle aperte che ritengo possa essere potenziato. Inoltre, si stanno attivando corsi universitari per circa 50 detenuti”, ha scritto ancora in una nota il Garante. “Ciò nonostante – ha proseguito – permangono delle situazioni di criticità, come l’assenza di doccia in cella – nonostante siano previste dal 2000, e l’insufficienza delle risorse a disposizioni per garantire la manutenzione in alcune celle. Credo sia anche necessario si recuperino spazi per consentire, in particolare alle persone con sofferenza psichica, condizioni detentive che rendano possibile adeguati percorsi di riabilitazione. E’ necessario uno sforzo maggiore in termini di risorse umane e di capacità progettuale”.



Torna alla Home

telegram

LIVE NEWS

Scarpe Gucci e soldi all’ex Garante dei detenuti di Caserta: ordinanza per i fratelli Borrata

Mario e Sara Borrata, fratello e sorella di Casal di Principe, arrestato per corruzione all'ex garante dei detenuti

Blitz a Torre del Greco: 9 persone arrestate per usura, estorsione e spaccio

Questa mattina, la Polizia di Stato ha eseguito un'operazione antimafia a Torre del Greco, arrestando 9 persone per usura, estorsione e spaccio di droga. L'operazione, coordinata dalla Procura della Repubblica di Torre Annunziata e condotta dalla Squadra Investigativa del Commissariato di P.S. di Torre del Greco, è scaturita dalla denuncia...

CRONACA NAPOLI