Genova, la procura apre un’inchiesta per disastro e omicidio colposo. Identificato bimbo di 10 anni

SULLO STESSO ARGOMENTO

Genova. La procura di Genova ha aperto un’inchiesta per disastro colposo e omicidio colposo plurimo a carico di ignoti per accertare le cause del crollo del ponte Morandi che ha causato vittime e feriti. Nel mirino le cause del disastro di Ponte Morandi. Titolare dell’inchiesta il dottor D’Ovidio insieme al pm di turno Terrile.
Tra le 19 vittime trasferite al Policlinico San Martino c’è anche un bambino di 10 anni che è stato identificato ma sul cui nome vige il massimo riserbo. Diciassette corpi sono già stati identificati, il numero cambia di ora in ora, e al momento si è attestato a diverse decine, 22 quelle ufficiali, forse 35 per i soccorritori. Il Ponte Morandi è il viadotto dell’autostrada A10 nevralgico per il traffico di Genova e sulla cui sicurezza si discute da anni, anche se oggi l’ad di Autostrade per l’Italia, Giovanni Castellucci, ha sottolineato: “Non mi risulta che il ponte fosse pericoloso e che andava chiuso. Autostrade per l’Italia ha fatto e continua a fare investimenti”. La maggior parte del viadotto è crollato sul letto del torrente Polcevera, ma alcuni tratti sono precipitati su strutture sottostanti, come capannoni e la ferrovia. Dal mondo politico fino a quello dello sport è stato unanime il cordoglio. Anche il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, è intervenuto sulla tragedia: “Gli italiani – ha detto – hanno diritto a infrastrutture moderne ed efficienti che accompagnino con sicurezza la vita di tutti i giorni”. E “i controlli, la cultura della prevenzione e l’intelligente ammodernamento del sistema delle comunicazioni, devono essere sempre al centro dell’azione delle istituzioni pubbliche e dei concessionari privati, a tutti i livelli”. Intanto a Genova è arrivato il premier Giuseppe Conte che si è recato sul luogo dell’incidente per poi spostarsi in Prefettura. Domani è previsto l’arrivo dei due vicepremier Luigi Di Maio e Matteo Salvini.
Anche Autostrade per l’Italia esprime il cordoglio per le vittime e la profonda vicinanza ai loro familiari, insieme ai ringraziamenti per l’impegno straordinario profuso in queste ore dai soccorritori. La società lavorerà insieme alle istituzioni per accertare le cause di quanto accaduto. Dopo l’incontro nel pomeriggio con i vertici della Regione Liguria e del Comune di Genova, raccolte le istanze delle istituzioni e delle comunità locali, la Direzione di Tronco di Genova – supportata dalle strutture tecniche centrali di Autostrade per l’Italia – è alacremente impegnata in queste ore a valutare le soluzioni migliori per ricostruire il viadotto nel minor tempo possibile in modo efficiente e sicuro.


Torna alla Home


"Sulla litigiosità Federazione-Lega starei attento, io ho uno splendido rapporto con tanti presidenti. Ci sono poi soggetti che pensano di gestire il mondo del calcio a proprio piacimento. Mi riferisco a Lotito e al lotitismo". Sono le parole del presidente della Figc Gabriele Gravina all'evento Il Foglio a San...
La produzione della shirt in cotone ecosostenibile con l’illustrazione del poster ufficiale del festival realizzato da Mike Del Mundo, le capsule collection di Naruto e One Piece ela promozione dei valori della sostenibilità, dell’inclusività, della creatività e dell’innovazione Alcott torna al COMICON Napoli e nell’edizione 2024 del Festival Internazionale della...
## Peppe Iodice incanta il pubblico al Teatro delle Arti Sabato 27 e domenica 28 aprile, Peppe Iodice ha fatto registrare il tutto esaurito al Teatro delle Arti con il suo nuovo spettacolo "So Pep". L'artista, non solo comico ma anche terapeuta della risata, ha conquistato il cuore del...
Alla recente edizione della "Disfida dei Trombonieri - La Pergamena Bianca" e del "Trofeo Città Fedelissima" sono stati annunciati i vincitori. Due opere d'arte, il "Drappo della Vittoria" e il "Trofeo Città Fedelissima", sono state realizzate rispettivamente da Stefano Palermo e Paola Imposimato, due artisti selezionati da una...

IN PRIMO PIANO