Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Costiera Amalfitana

Sequestrate 150 piante di cannabis sui Lattari nel comune di Furore

Pubblicato

in



Nel cuore dei , in una zona impervia del territorio di , due con centocinquanta rigogliose di . Una coltivazione ad opera di ignoti che ora si tenta di individuare per assicurarli alla giustizia.
Una maxi piantagione scoperta dai del Nucleo operativo della Compagnia di Amalfi hanno scoperto la piantagione al termine di una battuta in montagna a largo raggio. Il maxi rinvenimento di piante di marjiuana è avvenuto in località Pedata, nella zona alta di Furore. Qui, i militari dell’Arma coordinati dal capitano Roberto Martina e dal maresciallo Antonio Picciariello, hanno individuato le piante di cannabis che sorgevano rigogliose su due terrazzamenti di circa cinquanta metri quadrati.
Le piante superavano tutte un metro e ottanta centimetri di altezza, fino a raggiungere anche i due metri e trenta. Erano quindi pronte per essere raccolte, lavorate e rivendute nel traffico di sostanze stupefacenti: avrebbero fruttato diverse decine di migliaia di euro.
I carabinieri, dopo aver catalogato, fotografato e campionato le piante per gli esami di rito le hanno distrutte in loco con un incendio. Non è la prima volta che tra i boschi della Costiera Amalfitana vengono trovate imponenti piantagioni di cannabis. Altre scoperte sono avvenute nel corso degli anni a Tramonti e in territorio di Amalfi.

Continua a leggere
Pubblicità

Coronavirus

Morta per Covid anziana di 85 anni di Amalfi

Pubblicato

in

morta anziana amalfi

Una donna di 85 anni di Amalfi, nel Salernitano, e’ morta, stamattina, dopo essere risultata positiva al Covid-19.

L’anziana si era sottoposta privatamente al tampone nei giorni scorsi. E’ quanto fa sapere il sindaco di Amalfi, Daniele Milano, nel corso di una diretta social, durante la quale ha confermato che, nel comune, oggi, e’ risultato positivo al coronavirus un uomo di mezza eta’, dopo essersi sottoposto, anche lui, a tampone in un centro di analisi privato.

“Per questo – spiega il primo cittadino – ho immediatamente attivato il Coc, che si e’ riunito per circa due ore, anche alla presenza delle forze dell’ordine e del medico dell’Asl che abbiamo supportato nella ricostruzione della indagine epidemiologica. Per cui, per il caso della signora deceduta, saranno somministrati piu’ di venti tamponi; nell’altro caso, invece, ne seguiranno tre per quanto riguarda i contatti piu’ stretti”. Ad Amalfi, ora, sono due le persone attualmente positive, mentre si attendono gli esiti di sei tamponi. Intanto, dall’analisi dei 1.286 tamponi effettuati, ieri, in tutta la provincia e analizzati nei laboratori degli ospedali di Salerno ed Eboli, sono emersi 111 casi positivi, 9 ad Eboli e 102 a Salerno

Continua a leggere

Le Notizie più lette