Paura a Nola, in fiamme la sede del Partito Democratico

SULLO STESSO ARGOMENTO

Nola. Va a fuoco il circolo PD “Vincenzo La Rocca”. Tanta paura ieri sera poco prima delle 21 quando le fiamme hanno invaso la sede dei dem. Ad annunciare e denunciare l’accaduto gli stessi sostenitori PD attraverso un post sulla pagina Facebook ufficiale. “E’ stato appiccato un incendio alla nostra sede – scrivono – Gli elementi raccolti, e in particolare l’assenza di cortocircuito, fanno capire come si tratti di un atto doloso. Non sappiamo cosa abbia spinto uno o più vigliacchi a questo gesto. Siamo però in grado di rassicurare gli autori: sono andate a fuoco tre sedie, abbiamo i vetri della porta sfondati e i muri sporchi, ma non viene meno la nostra voglia di fare politica per la Città. Da stasera, più che mai, noi ci siamo, e vi aspettiamo a viso aperto. Un grazie ai passanti che hanno allertato i Vigili del Fuoco e domato le prime fiamme, nonchè alle forze dell’ordine intervenute”.







LEGGI ANCHE

La polizia arresta i 3 rapinatori di Acerra

Questa mattina, gli agenti del Commissariato di Polizia di Acerra hanno eseguito un'ordinanza emessa dal G.i.p. del Tribunale di Nola su richiesta della Procura locale. Il provvedimento riguarda tre indagati coinvolti in tre rapine, di cui due consumate e una tentata, tutte aggravate dall'uso di armi e dal travisamento del volto. Le indagini condotte nel maggio 2023 hanno rivelato un modus operandi consolidato degli indagati nel commettere reati ai danni di esercizi commerciali. Grazie all'analisi delle immagini...

Emendamento del governo: multe fino a 10mila euro a studenti che aggrediscono prof

Gli studenti che aggrediscono un professore, un dirigente scolastico o un membro del personale amministrativo della scuola rischiano una multa che va da 500 a 10.000 euro, secondo un emendamento presentato dal governo al Senato nel contesto del disegno di legge sulla valutazione del comportamento degli studenti. L'emendamento prevede che in caso di condanna per reati contro il personale scolastico in ragione o a causa delle loro funzioni, oltre al risarcimento dei danni, sia sempre...

Camorra, 50 anni di carcere per il racket del pane ai nuovi Lo Russo di Miano

I nuovi capi del clan Lo Russo di Miano, accusati di estorsione aggravata, per il cosiddetto racket del pane hanno incassato 50 anni di carcere. Lee condanne hanno riguardato Salvatore Di Vaio, 48 anni, detto "Totore o' Cavallo",  Alessandro Festa, 24 anni, Cosimo Napoleone, 33 anni, Fabio Pecoraro, 26 anni, Giovanni Perfetto, 59 anni, detto "o' mostr ("il mostro", ndr) e Raffaele Petriccione, 25 anni, detto "Raffaele o' pazz" sono stati condannati a 7 an...

Napoli, il video di sfida allo Stato costa caro a Giusy Valda: arrestata

Due video: due sfide allo Stato. Pur sapendo di non poterlo fare. Era agli arresti domiciliari e da oggi pomeriggio potrà sfoggiare il suo...

Napoli, gli affari di Michele Scognamiglio il “guru” del riciclaggio internazionale

Il mago del riciclaggio, il napoletano Michele Scognamiglio aveva messo in piedi una  centrale capace di ripulire ben 2,6 miliardi di euro in cinque...

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE