Napoli: Verdi al passato, ma soprattutto al futuro

SULLO STESSO ARGOMENTO

“Il mio rifiuto al Napoli a gennaio? Resterò per sempre legato ai tifosi del Bologna e lì dovevo finire un percorso, così con la mia fidanzata decidemmo di rinviare tutto. Mister Donadoni mi disse: ‘Sei uno stupido’. Poi ricordo perfettamente la telefonata di Ancelotti, che subito si svelò per la persona che poi ho conosciuto a Dimaro: ‘Ciao, sono Carlo Ancelotti’, mi disse in maniera semplice, simpatica, autorevole ma umile nell’approccio. Ecco, rispetto a Sarri lui forse ha una mentalità più aperta ed espansiva”. Così l’attaccante del Napoli Simone Verdi in un’intervista al Corriere della Sera. “La maglia numero 9 me la tengo stretta: da Savoldi a Giordano, a Higuain, so cosa ha rappresentato per il Napoli e io sono convinto di poterla onorare al meglio”, ha aggiunto il calciatore che ha già favorevolmente impressionato con le prime uscite stagionali.


Torna alla Home

Giovanni Di Lorenzo, capitano del Napoli, non ci sta e reagisce duramente alle insinuazioni del Corriere del Mezzogiorno che ha messo in dubbio la gastroenterite che lo ha tenuto fuori dalla trasferta di Firenze. Attraverso il suo profilo ufficiale su Instagram, Di Lorenzo ha...

Prossima Partita

Classifica

IN PRIMO PIANO

Ultime Notizie

M5S, il progetto dell’avv. Mancino per la rivoluzione dello stadio Maradona

L'Avvocato Lelio Mancino, candidato alle prossime elezioni europee per il Movimento 5 Stelle, promuove una rivoluzione per restituire dignità alla città di Napoli e portare nuova gloria all'Avvocatura Napoletana. La sua proposta mira a mettere fine all' usurpazione del tempio del calcio, lo Stadio Diego Armando Maradona, da parte dei mercanti, affinché ritorni a essere un simbolo di orgoglio...