Travolto e ucciso a 91 anni, l’investitore in lacrime: ‘Non l’ho visto’

SULLO STESSO ARGOMENTO

Vico Equense. Spesso cercava di uscire di casa da solo per sentirsi ancora autonomo nonostante i suoi 91 anni, così come ha fatto martedì ma da quella mattina non è più rientrato casa. Vincenzo Apuzzo nell’attraversare via Raffaele Bosco è stato investito da una Fiat Uno ed è poi deceduto in ospedale. Alla guida della vettura c’era un insegnante di musica originario di Pagani. E’ stato lui a prestare i primi soccorsi alla vittima chiamando immediatamente i medici del 118. Sulla dinamica dell’incidente indagano le forze dell’ordine. Intanto la Procura della Repubblica di Torre Annunziata ha aperto un’inchiesta. Il docente è indagato per omicidio stradale. Secondo i primi rilievi il 91enne è stato travolto dall’auto proveniente da Vico centro e pare abbia sbattuto la testa contro il parabrezza della vettura per poi cadere sull’asfalto. La velocità dell’auto non era elevata. I primi soccorsi sono durati oltre 45 minuti. Dato l’aggravarsi delle condizioni di Apuzzo i medici hanno deciso di non andare al Cardarelli ma di fermarsi all’ospedale di Castellammare di Stabia dove è morto qualche ora successiva.
“Non so come sia accaduto, non l’ho proprio visto” ha ripetuto in lacrime il professore. L’uomo lascia moglie, figlie, nipoti e pronipoti. La data dei funerali è stata sposata perché con molta probabilità la Procura disporrà l’esame autoptico.






LEGGI ANCHE

Clan Vanella Grassi: morto in carcere il boss Vincenzo Esposito, detto ‘o Porsche

Vincenzo Esposito, noto come ‘o Porsche, boss della Vanella Grassi, è morto in carcere a Parma, dove era detenuto da tempo. Secondo fonti investigative,...

Voragine in via Morghen al Vomero: la strada inghiotte due auto. Ferito uno degli occupanti

Tragedia sfiorata intorno alle 5 di stamane. Evacuato un edificio

Arrestato a Capodichino boss latitante di Taranto: stava fuggendo in Spagna

Giuseppe Palumbo, un boss latitante di 35 anni della città di Taranto, è stato arrestato dalle forze dell'ordine al momento in cui stava per...

Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE