Quarto. Ha chiamato una candidata dalla cabina elettorale per chiederle la modalità del voto: denunciato un elettore di Quarto, sequestrato il telefono, scheda annullata. Lo strano colloquio di un uomo di 50 anni di Quarto è stato sentito dal presidente del seggio che ha allertato le forze dell’ordine e l’elettore è stato denunciato. Il fatto è accaduto ieri. Sul posto sono giunti i carabinieri che hanno sequestrato il telefono. La scheda è stata annullata.
Intanto, le urne hanno decretato la sconfitta di Rosa Capuozzo eletta sindaco di Quarto nel giugno 2015 nelle liste di M5S e poi messa fuori dal movimento in seguito ai forti contrasti con la dirigenza nazionale. Si è classificata solo terza. Al ballottaggio andranno i due candidati della sinistra. Antonio Sabino sostenuto da tre liste ha raccolto il 48% dei consensi e Davide Secone sostenuto da due liste, che ha raccolto poco più del 20%, si contenderanno la poltrona di sindaco il prossimo 24 giugno. Niente da fare per il sindaco uscente, Rosa Capuozzo, che si è classificata solo al terzo posto con la lista civica “# Coraggio Quarto”. Ad appoggiarla c’era anche ‘Italia in Comune’, partito nazionale fondato pochi mesi fa e supportato da diversi amministratori locali, tra i quali Federico Pizzarotti, sindaco di Parma. A quarto si sono presentate alle elezioni solo liste civiche e non erano presenti simboli dei partiti tradizionali. Il centro destra, che aveva presentato una coalizione con Forza Italia, Lega e Fratelli d’Italia, era stato escluso alla vigilia delle elezione per l’incandidabilità del candidato sindaco, Massimo Giarrusso. Nella cittadina flegrea alle urne si sono presentati il 46,66% degli elettori, un’affluenza la più bassa della storia del centro alle porte di Napoli.


Google News


Ti potrebbe interessare..