lega

C’è anche un sindaco della Lega eletto in provincia di Napoli. E’ Vincenzo Catapano, a capo di nove liste civiche di centrodestra, che è stato rieletto sindaco a San Giuseppe Vesuviano. Capatano appena rieletto,  ha annunciato dal palco la sua adesione alla Lega di Matteo Salvini. Al ballottaggio ha nettamente superato il suo antagonista, Antonio Agostino Ambrosio, ex sindaco della cittadina vesuviana, anche lui sostenuto da nove liste civiche sempre di centrodestra. Una partita senza storia che ha seguito l’andamento del primo turno dove Catapano aveva primeggiato e sfiorato di poco il 50% dei consensi.

CON CIMMINO IL CENTRODESTRA RICONQUISTA CASTELLAMMARE
Una passeggiata in villa comunale di Castellammare di Stabia accompagnata da fuochi d’artificio per festeggiare la vittoria di Gaetano Cimmino eletto sindaco al ballottaggio con il 55 % contro il 45 del candidato civico e centrista Andrea Di Martino. Il centro destra riconquista Castellammare.

TORRE DEL GRECO VINCE PALOMBA
Con il 55, 96% dei consensi Giovanni Palomba, figlio d’arte è il nuovo sindaco di Torre del Greco. E’ stato eletto grazie al sostegno della sua Carovana del Buongoverno, con sei liste civiche al suo seguito. Palomba ha battuto lo sfidante Luigi Mele (Forza Italia), candidato dei partiti di centrodestra, che si è fermato al 44, 04.

QUALIANO DE LEONARDIS SINDACO DOPO I VELENI
Alla fine a Qualiano l’ha spuntata Raffaele De Leonardis, il candidato del fronte moderato sostenuto da Forza Italia, Fratelli d’Italia e da un gruppo di civiche ha superato il suo avversario con il 56% dei consensi. Il sindaco uscente Ludovico De Luca si è fermato al 44%. “Noi non siamo camorristi”, ha detto il neo sindaco dopo  lo scrutinio per rispondere alle polemiche nate dopo la sparatoria di venerdì sera in piazza proprio al suo comizio di chiusura.

LEGGI ANCHE  Torre del Greco, 6 morti per covid nelle ultime 24 ore

A BRUSCIANO VINCE IL CIVICO MONTANILE
L’avvocato penalista Giuseppe Montanile, 46 anni, è il nuovo sindaco di Brusciano. Alla guida di una coalizione di sette civiche di estrazione di centrosinistra racimola il 58,61% dei voti e batte l’ex presidente del Tribunale di sorveglianza di Napoli Carmineantonio Esposito e la coalizione di civiche di centrodestra.

FIENGO FA IL BIS A CERCOLA
Vincenzo Fiengo fa il bis a Cercola. E’ stato infatti rieletto sindaco con il 52,52% delle preferenze. Giorgio Esposito fermo al 47,48% dei voti. Fiengo, con 3.184 voti, si conferma dunque per il secondo mandato. Cercola ha dunque scelto la continuità amministrativa.

FORIO, DEL DEO RICONFERMATO CON IL 51,51%
Con il 51,51% dei voti, Francesco Del Deo si riconferma per il suo secondo mandato da sindaco di Forio e batte in volata il suo avversario Stani Verde, distaccato di 244 voti.

SABINO VINCE A QUARTO
Il ballottaggio ha confermato il trend del primo turno a Quarto: Antonio Sabino, il 39enne avvocato a capo di una coalizione di centrosinistra si è imposto sul suo avversario, Davide Secone, con il considerevole vantaggio di 20 punti in termini percentuali.

DI MARZO STRAVINCE A VOLLA
Pasquale Di Marzo neo eletto sindaco di Volla, con 4.639 voti pari al 64,89%. Vittoria netta quella di Di Marzo, che ha staccato l’avversario, Andrea Viscovo lasciando quest’ultimo indietro con il 35,10%, solo 2.509 preferenze.


Di La Redazione

Ti potrebbe interessare..

Altro Politica