Corruzione: scarcerati sindaco, politici e imprenditori di San Mauro Cilento

SULLO STESSO ARGOMENTO

Il giudice per le indagini preliminari Sergio Marotta, ha emesso ordinanza di scarcerazione per Carlo Pisacane (ex sindaco) e i componenti della Giunta comunale del comune di San Mauro Cilento. Arrestati lo scorso 30 maggio (il vicesindaco Fernando Marrocco e l’assessore Angelo Di Maria, unitamente al segretario generale Claudio Auricchio, a due consiglieri comunali Fabrizio Cusatis e Pasqualino Volpe, a due funzionari comunali Franco Volpe ed Angelo Cilento, ed un imprenditore salernitano, Alfonso Palmieri, titolare di una ditta di rifiuti), sono finiti ai domiciliari perché accusati – a vario titolo – di concussione, corruzione, abuso d’ufficio, falso ideologico, turbata libertà negli appalto pubblici. Dopo quasi due settimane dal blitz effettuato dai carabinieri della compagnia di Vallo della Lucania, per gli amministratori e i funzionari il gip ha sostituito gli arresti domiciliari con l’obbligo di dimora nel comune di residenza. Per tutti anche l’obbligo di presentazione giornaliera alla polizia giudiziaria competente per territorio. Inoltre a carico degli indagati Cilento, Auricchio e Volpe è stata disposta la sospensione dall’esercizio di un pubblico ufficio per dodici mesi e per l’imprenditore Palmieri il divieto di esercitare l’attività d’impresa nel settore rifiuti per un anno.






LEGGI ANCHE

Salerno, bancarotta fraudolenta: misura cautelare per imprenditore e commercialista

Salerno. Divieto di esercitare l'attività imprenditoriale e ricoprire cariche direttive: misura cautelare personale per due soggetti. Nel contesto di un'ordinanza applicativa di misura cautelare personale,...

Sold out a Oporto per il festival ‘SEA and YOU’ ideato da Napulitanata, unico spazio-stabile della canzone n...

La canzone napoletana di Napulitanata seduce l’audience di Oporto e diventa regina del festival SEA and YOU in compagnia di fado e flamenco. Un festival...

Blitz a Pomigliano d’Arco: armi e droga, indagata famiglia peruviana

A Pomigliano d'Arco, i carabinieri della stazione locale hanno condotto un blitz presso un'abitazione situata in via Mauro Leone. L'operazione ha coinvolto un'intera famiglia...

Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE