Rivolta e incendio nel carcere di Genova, rissa tra detenuti a Bologna

SULLO STESSO ARGOMENTO

Quattro detenuti del carcere di Marassi si sono barricati dentro la cella e hanno appiccato un incendio dentro la struttura. E’ successo ieri sera poco dopo le 22. La denuncia arriva dal sindacato Uil Penitenziaria. “Il piano e’ stato invaso dal fumo – spiega in una nota il segretario regionale Fabio Pagani – e gli agenti sono riusciti a domare il rogo non senza difficolta’. Ci sono volute due ore per riportare ordine nella sezione. Abbiamo chiesto piu’ volte al Dipartimento amministrativo del carcere – sottolinea Pagani – quali provvedimenti abbia intenzione di prendere per evitare o arginare episodi simili o altri, di aggressione, per garantire l’incolumita’ degli agenti oltre che quella dei detenuti stessi. Rivolgiamo un appello alla politica: uno Stato che si rispetti non puo’ permettere che i loro rappresentanti siano maltrattati impunemente in questa maniera”.

A Bologna invece due gruppi di 10-15 detenuti stranieri si sono affrontati in una grossa rissa scoppiata nel pomeriggio di ieri nel carcere bolognese della Dozza, utilizzando per colpirsi anche piedi di tavoli e sgabelli. Ne da’ notizia il sindacato Uilpa. La rissa e’ stata sedata “grazie alla professionalita’ della Polizia Penitenziaria intervenuta prontamente nonostante il rischio reale in corso e molto personale e’ stato trattenuto in straordinario per poter assicurare gli invii in Pronto soccorso di alcuni detenuti partecipanti alla rissa”, ha detto il segretario generale di Bologna del sindacato, Domenico Maldarizzi. “La questione sicurezza all’interno delle carceri va immediatamente rivista e affrontata al piu’ presto prima che capiti l’irreparabile”, ha aggiunto Maldarizzi secondo cui “lo Stato deve garantire l’incolumita’ dei propri servitori nonche’ la tutela della loro salute”.






LEGGI ANCHE

Arrestato pusher gambiano a San Nicola la Strada

Questa mattina, a San Nicola la Strada, un pusher è stato arrestato dalla polizia mentre cedeva una dose di hashish a un acquirente. Durante un...

Riunione del Comitato per la sicurezza a Napoli: focalizzazione sui minori armati

La riunione del Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica, presieduta dal prefetto di Napoli, Michele di Bari, ha posto al centro l'importante...

Marigliano, picchia il dirigente Asl che rifiuta di cambiargli il medico di base

A Marigliano, un uomo di 67 anni è stato denunciato dai carabinieri per aver reagito in modo violento al rifiuto di cambio del medico...

Clan Vanella Grassi: morto in carcere il boss Vincenzo Esposito, detto ‘o Porsche

Vincenzo Esposito, noto come ‘o Porsche, boss della Vanella Grassi, è morto in carcere a Parma, dove era detenuto da tempo. Secondo fonti investigative,...

Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE