Premio Festival Napoli Cultural Classic: domenica 27 maggio, serata dedicata al Cinema

SULLO STESSO ARGOMENTO

Domenica 27 maggio alle ore 19.30, presso il Palazzo Ducale di Palma Campania, una serata interamente dedicata al cinema. Diciottesima edizione del Premio festival Napoli Cultural Classic, ideato dall’omonima Associazione e per la direzione artistica dell’attore e regista Massimo Andrei e la direzione tecnica di Lorenzo Maffia.
“Quando si dà un premio all’arte del cinema, si fa sempre cosa pregevole alla cultura di una civiltà, ma quando si dà un premio al cinema e ai giovani, allora è il massimo. S’incoraggia un’arte, si incoraggiano le nuove generazioni e l’espressione… che, si sa, non è mai poco di questi tempi. Le associazioni culturali – FIDAPA, Gruppo Archeologico Terra Di Palma, Laboratorio teatrale Gulliver,Leo Club Palma Vesuvio Est, Viva, EcoSuoni – di Palma Campania capeggiate dal consigliere cinema dell Cultural Classic Elvira Franzese sono stati lungimiranti ed è per questo che un primo ringraziamento va a loro che tenacemente credono in progetti culturali di spessore. La partnership in occasione di questo evento, peraltro già consolidata sul territorio partenopeo, nasce dall’attenzione, comune per i giovani, per il territorio e per le problematiche connesse all’ambiente. Il cinema dei giovani talenti approda per il terzo anno consecutivo a Palma Campania nella splendida cornice del Palazzo Ducale d’Aragona, con giovani attori come Mario Zinno, Giovanni De Filippis, Sarah Maestri, Gennaro Cassini, Roberto Oliveri e Ivan Boragine che omaggiano il cinema in un territorio interculturale con l’adesione delle massime espressioni culturali del paese rappresentate dalle Associazioni FIDAPA, Gruppo Archeologico Terra Di Palma, Laboratorio teatrale Gulliver, Leo Club Palma Vesuvio Est, Viva, EcoSuoni” – si legge in una nota del direttore artistico.
Le nomination Corto Cultural Classic 2018 – i premi per il cinema giovane – sono state annunciate il 14 maggio. Il premio Corto Cultural Classic sono assegnati ai registi, attori, direttori della fotografia e costumisti, e a tutte le maestranze del cinema.
Le categorie dei Corto Cultural Classic  sono dodici con l’assegnazione speciale del premio in onore di Vincenzo Russo rivolto al corto che meglio ha espresso il messaggio di legalità.

Miglior cortometraggio

Isabella di Claudio Pellizzer

    Malamenti di Francesco Di Leva

    Ragù Noir di Alfredo Mazzara

    1. Miglior regia

    Il signor Acciaio di Federico Cappabianca

    Lei di Roberto Bontà Polito

    Ragù Noir di Alfredo Mazzara

    Sogni dell’amore – Roberto Posse

    Uccia di Elena Starace e Marco Renda

    Uomo in mare di Emanuele Palamara

    2. Miglior attrice protagonista

    Isabella – Elisabetta Pozzi

    Lei – Yuliya Mayarchuk

    I sogni dell’amore – Anna Mazzamauro

    3. Miglior attrice non protagonista

    Il padre di mia figlia – Giulio Scarpati

    Isabella – Linda Messerklinger

    Ragù Noir – tutte  Roberta Garzia, Felicia Del Prete, Natalia Cretella, Laura Borrelli, Alessandra Borgia

    4. Miglior documentario premio speciale

    Gli uomini integri di Maria Verde

    5. Miglior corto straniero premio speciale

    Sandy Beach di Athanas Papastergiou

    6. Miglior sceneggiatura

    Isabella – Claudio Pellizzer

    Lei – Celestino Pesce

    L’ultimo ninja – Mattia Ricci

    Ragù noir  – Alfredo Mazzara e Matteo Festa

    I sogni dell’amore – Roberto Posse

    7. Miglior musica

    Lei – Babelstudios

    Malamenti – Francesco Forni

    Ragù Noir – Elliot Parrini

    Uomo in mare – Lilia Scandurra

    8. Migliori costumi

    Isabella – Fausto Fornasari

    Lei – Giorgia Chiavelli

    Uccia – Vincenzo Russo

    9. Migliore scenografia

    Isabella – Fausto Fornasari

    Lei – Valeria Emanuele Marzia Muoio

    Malamenti –Carmine Guarino

    10. Miglior cortometraggio

    Isabella di Claudio Pellizzer

    Ragù noir di Alfredo Mazzara

    Uccia di Elena Starace e Marco Renda

    Uomo in mare di Emanuele Palmara

    11. Miglior fotografia

    Isabella – Nicola Cattani

    Ragù noir – Luca Cestari

    Uomo in mare – Marcello Montassi

    12. Miglior montaggio

    Isabella – Alessandra Cernic

    Lei – Roberto Bontà Polito

    L’ultimo ninja- Mattia Ricci

    Malamenti – Gianluca Paoletti

    Ragù noir – Salvatore Martusciello

    13. Miglior attore

    Il padre di mia figlia – Giulio Scarpati

    Malamenti – Francesco di Leva e Ciro Petrone

    I sogni dell’amore – Greg

    14. Miglior attore non protagonista

    Fueco e Cirasi – Giorgio Colangeli

    Generazione Zero – Gennaro Cassini e Pasquale Aprile

    Isabella – Nicola De Buono

     

    15. Miglior Cast premi speciali

    Due volte di Domenico Onorato con gli attori  Salvatore, Alfano, Francesco Aricò e Cristina Cappelli

    Ragù noir di Alfredo Mazzara

    Generazione Zero di Giuseppe Celentano

     

    Miglior Corto Scuola

    Dentro e fuori la rete

    Follower

    Progetto Vincenzo Russo

    Sola

    5 mosse per smontare il bullo

    Bullismo 1

    Bullismo 2

    Bullismo 3

     






    LEGGI ANCHE

    Mostra ‘Incisioni…naturalmente’ di Vittorio Avella a Napoli

    Mostra "Incisioni...naturalmente" di Vittorio Avella a Napoli Vittorio Avella porta la sua mostra "Incisioni...naturalmente" a Napoli, dopo vent'anni, presso la galleria Frame Ars Artes...

    Al Museo-FRaC Baronissi presentazione del libro ‘Poetiche Impertinenze’, di Rossella Nicolò e Giancarlo Cav...

    Venerdì 23 febbraio alle ore 18:30, nel Salone della conferenze del Museo-FRaC Baronissi, sarà presentato il libro di Rossella Nicolò e Giancarlo Cavallo POETICHE...

    Quali sono le squadre di Serie A più in forma nell’ultimo mese?

    A dominare la classifica generale delle statistiche dell’ultimo mese sono Atalanta e Inter, mentre al terzo posto c’è il Bologna. La Roma entra nella...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE