Il 18 maggio esce su tutte le piattaforme digitali ..l’album d’ della cantautrice Micaela Tempesta (MICAELATEMPESTA). Dieci tracce che vanno dal R’n’B all’elettronica passando per l’hip hop e il cantautorato italiano sapientemente prodotte da Massimo De Vita (già fondatore e frontman dei Blindur), Paolo Alberta (produttore indipendente e fonico di fiducia dei Negrita) e missate da Andrea Suriani (Cosmo, Coez, Calcutta).BLU. è un viaggio intimo con suoni potenti. Le canzoni si dividono tra l’amore e la descrizione della società odierna senza disdegnare un po’ di leggerezza e sperimentazione che non guastano mai. Canzoni d’amore come “Invincibili” , il singolo già su spotify e youtube, o “In bilico” grazie agli arrangiamenti black acquistano un’intensità emotiva non indifferente. Non manca il brano che ogni napoletano scrive alla sua città con forti influenze hip hop e reggaeton e un campione d’epoca di una vecchia canzone interpretata da Gilda Mignonette. Il cantautorato italiano lo si sente in tracce come “d’amore e d’altre guerre” e “ci vediamo domani”. Argomenti meno pesanti e più “terreni”, li possiamo sentire in “Usami” e “Serena-mente” . Non manca il pezzo che sa d’estate “Tumulto e Silenzio” e anche il brano che descrive il nostro vivere negli anni duemila quasi venti troppo attaccati al virtuale “Favole”. Un orecchio di riguardo invece serve per l’ascolto di “Per te” nata da una classica ballad folk e trasformata dal produttore artistico in un viaggio solo voci sporche, lontane ma anche calde. C’è di tutto in questo album pur mantenendo intatta la forte personalità artistica della cantautrice , un lavoro assolutamente al passo coi tempi che strizza l’occhio all’estero e rinnova la classica canzone italiana.

Da domani su tutte le piattaforme digitali, l’album d’esordio di Micaela Tempesta
di Regina Ada Scarico per Cronache della Campania

ADS



Ho lavorato per oltre 15 anni nel mondo del teatro e dello spettacolo in generale e ho avuto esperienze molto lunghe in qualità di amministratrice e coordinatrice di compagnia in spettacoli complessi, con numerosi attori e personale. Ho curato, sempre nell’ambito delle compagnie teatrali e anche nell’ambito più generale dell’organizzazione di eventi, sia i rapporti con Enti e soggetti terzi sia quelli con la stampa e il mondo dei mass media, avendo gestito più volte in piena autonomia l’ufficio stampa in occasione di spettacoli, rassegne, mostre ed eventi

Pompei. Riemerge il vicolo dei balconi. Le foto

Notizia precedente

E’ on line Direct Impact, il videoclip del chitarrista Sebastiano Esposito

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..