Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy

Attualità

La faida del Gargano continua: 25enne ucciso sotto casa a Vieste

Pubblicato

in



Continua la faida del . Un giovane di 25 anni, , di , é stato infatti ucciso ieri sera a tarda ora con alcuni colpi di arma da fuoco da persone non ancora identificate. L’agguato é avvenuto sotto la sua abitazione, in via Tripoli intorno alle 23. Fabbiano, che, secondo gli investigatori, era legato al clan di Marco Raduano, é stato ferito con alcuni colpi d’arma da fuoco all’addome mentre era sotto la sua abitazione a . Il giovane é stato trasportato presso la Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo, dove è morto poche ore dopo. L’agguato – secondo gli investigatori – sarebbe avvenuto nell’ambito della sanguinosa faida del Gargano che da anni si sta consumando tra due clan il lotta per il controllo del traffico di droga. Sull’omicidio indagano i carabinieri del Comando provinciale di Foggia.

Continua a leggere
Pubblicità

Attualità

E’ morta a 93 anni la ‘voce della Francia’: Juliette Greco

Pubblicato

in

 E’ morta la cantante francese Juliette Greco, ne ha dato notizia la famiglia. Nata a Montpellier il 7 febbraio 1927, a 16 anni partecipo’ alla resistenza francese contro gli occupanti nazisti.

 

“Juliette Greco si e’ spenta oggi, mercoledi’ 23 settembre 2020 nella sua amata casa di Ramatuelle. La sua vita era fuori dal comune”, hanno scritto i familiari in una nota all’agenzia di stampa Afp. E’ stata una “brillante cantante fino all’eta’ di 89 anni”, quando la sua carriera si e’ conclusa con un ictus, spiega la nota. Sempre nel 2016, perse la sua unica figlia, Laurence-Marie. “Mi manca terribilmente”.

La mia ragione di vita e’ cantare! Cantare e’ tutto, c’e’ il corpo, l’istinto, la testa”, ha detto alla rivista Telerama in un’intervista a luglio. “E’ una grandissima donna che ci ha lasciato”, ha detto ad Afp Alexandre Baud, il produttore della sua ultima tourne’e. “Juliette era stanca da tempo, ma aveva mantenuto la sua mente estremamente acuta, come dimostra la sua intervista molto aperta con Telerama”, ha aggiunto.

Una profonda amicizia la legò a Jean Paul Sartre che scrisse per lei ‘Les rues des Blancs-Manteaux’, ma il vero, grande amore della sua vita fu il trombettista di colore Miles Davis, giunto a Parigi con la sua band composta da Tadd Dameron, Kenny Clarke, James Moody e Pierre Michelot. Un amore irriverente e scandaloso per i tempi. Quando si lasciarono lui cadde in una profonda depressione. Dopo Miles Davis Juliette Greco conobbe l’attore Philippe Lemaire, da cui ebbe una figlia, Laurence-Marie, il suo primo marito, poi ci furono Michel Piccoli e il pianista Gérard Jouannest. Ricca anche la sua filmografia (in Italia negli ’60 partecipò ad uno sceneggiato tv di successo, ‘Belfagor’) diretta, tra gli altri, da Cocteau (‘Orfeo’), Jean Renoir (‘Eliana e gli uomini’), Jean Huston (‘Le radici del cielo’), Jacques Brel (‘Le Far-West’).

Continua a leggere



Attualità

Codice della Strada,Niente multa a chi non porta patente e libretto alla Polizia

Pubblicato

in

La riforma del Codice della strada elimina la sanzione per chi non si presenta ad esibire i documenti se c’è una contestuale verifica telematica.

Buone notizie per gli automobilisti  poichè la riforma del Codice della strada che sta per essere esaminata in Aula alla Camera, elimina la multa per chi non si presenta entro il termine stabilito negli uffici di polizia a mostrare patente e libretto dimenticati a casa quando si è stati fermati per un controllo.

Infatti l’attuale normativa prevede  una sanzione amministrativa pecuniaria per chi, senza un motivo giustificato, non rispetti l’invito a presentarsi presso gli uffici dell’autorità per fornire informazioni o per esibire i documenti ai fini dell’accertamento di una violazione.
Con la riforma, invece, la multa non c’è più nel caso in cui ci sia stata una contestuale verifica telematica dell’esistenza e della validità dei documenti non mostrati dall’automobilista.

Inoltre nel testo in arrivo nell’Aula di Montecitorio ci sono anche altre novità ; con il nuovo Codice gli organi accertatori saranno obbligati, in caso di violazione del divieto di sosta, a lasciare sul parabrezza dell’auto il preavviso della violazione che consentirà all’automobilista di pagare la sanzione in forma ridotta senza le spese di notifica.

Novità anche per i punti della patente, la comunicazione di un’eventuale decurtazione non sarà più obbligatoria a due condizioni: se il proprietario dell’auto è persona fisica ed era alla guida del suo veicolo quando è stata commessa la violazione e se la comunicazione è avvenuta via Pec o tramite un altro servizio elettronico di recapito qualificato.

E anche il conducente dovrà pagare una sanzione nel caso in cui trasporti una persona maggiorenne che non indossa la cintura di sicurezza.
Sono esclusi dall’obbligo i guidatori di veicoli adibiti a servizio di piazza o di noleggio con conducente che, però, devono ricordare ai passeggeri l’obbligo di allacciare la cintura.

Per i  parcheggi invece si valuta la possibilità di concedere alle donne in stato di gravidanza o con bambini a bordo di età inferiore ai due anni un permesso speciale per la sosta.
I veicoli muniti di contrassegno per disabili, invece, potranno sostare gratis negli spazi a pagamento.

E infine i bambini fino a 12 anni dovranno indossare il casco in bicicletta, così come rimane l’obbligo del casco per i passeggeri delle moto. In caso di mancato utilizzo, ne risponderà il conducente.

 

fonte 

Continua a leggere



Le Notizie più lette