Un giovane ladro di origini napoletane, ieri in trasferta nel piccolo centro abitato di Grotte di Castro in provincia di Viterbo, si è intrufolato a casa di una anziana 80 enne del luogo, con la scusa di perorare una buona causa e chiedendo un contributo per statuine religiose e santini, appena l’ anziana si è distratta, il ladro le ha rubato 300 euro, e immediatamente dopo si è dileguato. Le investigazioni dei carabinieri della stazione locale, hanno consentito di identificarlo in un giovane di Secondigliano di Napoli. Immediatamente sono stati allertati i carabinieri competenti per territorio della stazione locale di Napoli e, questa mattina si sono presentati presso la sua abitazione, e alla vista dei carabinieri non gli è rimasto altro che confessare, e preso dal rimorso ha addirittura provveduto a fare un bonifico alla anziana donna per restituirgli i soldi rubati. Ovviamente verrà comunque denunciato per furto dai carabinieri e risponderà all’autorità giudiziaria di Viterbo. 

Scafati, Aliberti resta ai domiciliari ma senza braccialetto

Notizia Precedente

Nuova scossa di terremoto nella notte in provincia di Macerata

Prossima Notizia

Iscriviti alla Newsletter per leggere le ultime notizie


Ti potrebbe interessare..