Pd la direzione Campania decide il patto di fine legislatura con De Luca

SULLO STESSO ARGOMENTO

Un “patto di fine legislatura” tra il partito e la Regione per “individuare alcuni obiettivi devono essere raggiunti nei prossimi due anni, con il massimo sforzo di tutti”. E’ l’impegno chiesto dalla segretaria regionale del Pd Campania, Assunta Tartaglione, al presidente Vincenzo De Luca, nel suo intervento alla direzione regionale che e’ in corso a Napoli. Rivolgendosi al presidente della Giunta regionale, che sta seguendo i lavori in platea, Tartaglione ha sottolineato il lavoro “importante” fatto dalla Regione in una situazione “difficile”, che ora “va portato avanti e intensificato” in sinergia con il partito. Chiudendo la sua relazione, la segretaria ha spiegato di aver preso atto della richiesta del reggente nazionale, Maurizio Martina, che ‘congelato’ le dimissioni annunciate da alcuni segretari regionali dopo il 4 marzo, tra i quali lei stessa, per accompagnare la fase che portera’ alla stagione congressuale. Dall’analisi del voto, che per il Pd al Sud ha segnato “una disfatta”, occorre ripartire “chiedendo scusa”, dice Tartaglione, ritrovando “l’umilta’ e tornando a parlare con chi ci trova respingenti”, sostenendo che “oggi il Pd si presenta come un club esclusivo”. Un ultimo appello all’unita’, partendo da Napoli, dove il partito e’ “completamente spaccato. Abbiamo bisogno di dialogo, serieta’ e pacificazione – sottolinea – per ricostruire dopo le lacerazioni reiterate dalle primarie del 2011. E’ stato quello il vero lanciafiamme che in tanti invocano e che noi abbiamo gia’ utilizzato, puntandolo sul nostro partito”.




LEGGI ANCHE

Ischia, fiaccolata per Antonella Di Massa, domani i funerali

Dopo l'autopsia di Antonella Di Massa, la magistratura ha autorizzato i funerali della donna ritrovata morta dopo 12 giorni di scomparsa. I servizi di Chi l'ha visto hanno individuato il corpo mercoledì scorso. I funerali si terranno domani pomeriggio a Casamicciola. La fiaccolata in ricordo della donna è prevista per questa sera a Succhivo, il borgo in cui è stata vista per l'ultima volta viva. L'autopsia è stata eseguita all'Istituto di Medicina Legale del secondo Policlinico...

Camorra a Genova, chiesti 16 anni di carcere per il figlio del boss latitante Cinquegranella e soci

Il pubblico ministero Federico Manotti ha chiesto condanne per oltre 14 anni per le sei persone coinvolte nell'inchiesta sulla gestione del bar Libeccio, sul lungomare di Pegli a Genova. L'accusa iniziale contestava l'aggravante di aver favorito la camorra, poi decaduta. A fine ottobre Angelo Russo è stato arrestato (richiesti 5 anni), mentre Mario Russo (2 anni e 10 giorni), Francesco Cinquegranella (3 anni e 4 mesi), è il figlio del boss latitante da oltre venti anni,...

Salerno, l’Auditorium della musica di via De Renzi dedicato a Fulvio Maffia

La proposta di Enrico Indelli, Presidente CdA Fondazione Scuola Medica Salernitana, al sindaco di Salerno: "Sentita la famiglia, il figlio Jacopo e la consorte Mara, intendo con questa mia, rendere pubblica la "PROPOSTA di DEDICARE ed INTITOLARE L'AUDITORIUM", di via De Renzi, cui tanto si spese, con tutte le proprie energie e convinzioni, al direttore FULVIO MAFFIA. Sarebbe bello se il tutto si potesse realizzare con una cerimonia da tenersi il giorno 21 giugno, quando...

Sparatoria in strada a Scafati, obiettivo il pregiudicato Marcello Adini

Il 43enne Marcello Adini è uscito dal carcere solo tre giorni fa dopo che era stato assolto per l'omicidio di Armando Faucitano

Sparatoria a Fuorigrotta: pistoleri in azione in via delle Scuole Pie

Nella zona di Fuorigrotta a Napoli, si è verificata una sparatoria su via delle Scuole Pie. I carabinieri del comando di Bagnoli sono intervenuti, intorno...

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE