Pisciniola

Napoli. Guardia giurata aggredita con una mazza di ferro davanti alla stazione della Metropolitana di Piscinola è ora ricoverato in gravi condizioni all’ospedale Cardarelli. E’ accaduto all’alba di oggi quando il 51enne è stato trovato esanime a terra all’esterno della stazione, in via Piedimonte d’Alife. E’ stato subito trasportato in ambulanza al Cardarelli ed è stato sottoposto a un delicato intervento chirurgico per un trauma cranico contusivo. le forze dell’ordine arrivate sul posto allertate dai colleghi stanno ora cercando di capire cosa è accaduto e trovare i responsabili. Si stanno visionando le immagini delle telecamere di controllo della stazione ma anche quelli di strutture pubbliche e private nella zona. Secondo le prime informazioni raccolte dai colleghi della vittima, il vigilante stava effettuando un’ispezione di controllo nella stazione di Piscinola ed è stato aggredito alle spalle e colpito violentemente con un oggetto contundente alla testa ma cosa sia effettivamente accaduto è ancora da ricostruire. Grave guardia giurata: aggredito nella notte alla metro Piscinola
“Lo Stato è assente sulla categoria e siamo solo carne da macello – denuncia sui social il presidente nazionale dell’Associazione Guardie Particolari Giurate (Agpg) Giuseppe Alviti – veniamo ammazzati sia burocraticamente per un rinnovo quanto ammazzati dalla criminalità, ma nessuno prende le giuste posizioni. lo come presidente e Noi tutti dell’associazione nazionale guardie particolari giurate siamo vicino al collega e alla famiglia”.


Di La Redazione

Ti potrebbe interessare..

Altro Cronaca