Milano: sequestrata la discoteca con la coca sui tavolini

SULLO STESSO ARGOMENTO

Non solo uscite di sicurezza bloccate o estintori non a norma, ma anche tavolini con sopra strisce di cocaina e resti di hashish e poi musica ‘sparata’ a un volume così alto al punto da consentire di ballare anche in strada. Così prima dell’alba la squadra di polizia giudiziaria in forze al pool che si occupa di sicurezza pubblica coordinato da procuratore aggiunto Tiziana Siciliano ha messo sotto sequestro il ‘King Room’ locale della movida milanese in viale Marche. I titolari della discoteca sono indagati per violazione delle normativa sulla sicurezza, antincendio e sul rumore per i decibel al di sopra della soglia consentita. Il club privato, che chiede agli avventori di fare una tessera, aveva già ricevuto una inibitoria dal Comune per via della musica troppo alta che continuava anche oltre gli orari previsti dalla legge.






LEGGI ANCHE

Camorra, arrestati il boss Alfredo Batti e 4 affiliati

Sono diventate definitiva le condanne per gli esponenti del clan Di san Giuseppe Veusviano

Bolgia alla stazione dei Campi Flegrei dopo Napoli-Barcellona: ressa e svenimenti di bambini

Tifosi infuriati e Borrelli denuncia inefficienza e disorganizzazione

Pozzuoli, perseguita e minaccia di morte l’ex marito: arrestata 44enne

I carabinieri della stazione di Pozzuoli hanno arrestato una 44enne per atti persecutori ai danni dell'ex marito. L'uomo si è presentato in caserma denunciando le...

Clan Vanella Grassi: morto in carcere il boss Vincenzo Esposito, detto ‘o Porsche

Vincenzo Esposito, noto come ‘o Porsche, boss della Vanella Grassi, è morto in carcere a Parma, dove era detenuto da tempo. Secondo fonti investigative,...

Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE