Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Primo Piano

La sposa più bella del 2017 è Alessandra Avella, la ragazza di Scafati morta tra le braccia dello sposo

Pubblicato

il



. L’anima di Alessandra Avella vive in quella foto premiata dall’Associazione nazionale fotografi matrimonialisti il 14 marzo scorso nel premio dedicato dall’associazione a Silvia Agus, una delle fondatrici dell’associazione scomparsa prematuramente. Quello scatto dell’anima è di , fotografo stabiese con studio a Sant’Antonio Abate, che il 5 luglio dello scorso anno fotografò Alessandra Avella e suo marito Nicola Accardi, nel giorno più bello della loro vita. Quel matrimonio celebrato nella chiesa di San Vincenzo Ferreri a resta impresso nella memoria di tutti anche per il tragico destino che aspettava Alessandra, una sposa bellissima, il 20 luglio dell’anno scorso. Quel giorno, Alessandra e Nicola tornavano a Milano dove lavoravano entrambi, dopo aver salutato gli amici e i parenti al ritorno dal viaggio di nozze alle Mauritius. Sull’autostrada, nei pressi di Roma, all’altezza di Ponzano, Alessandra si sentì male si addormentò per sempre, in pochi attimi, tra le braccia di Nicola. Aveva appena 32 anni. Un infarto fatale le tolse la vita e lei è rimasta per sempre la sposa più bella. La settimana scorsa, il fotografo che immortalò i momenti più felici della vita di Alessandra e Nicola ha vinto il premio speciale messo in palio dall’associazione nazionale fotografi matrimonialisti con un’immagine di Alessandra Avella: una foto scattata al Castello di Lettere, il 5 luglio dello scorso anno. Sul suo profilo Facebook dedica quella foto che nè Alessandra nè Silvia potranno mai vedere alle due donne. In sala, nel corso della manifestazione che si è svolta a Tirrenia in provincia di Pisa, al momento della premiazione, quando ha raccontato la storia della sposa che non c’è più, c’è stata molta commozione. Nessuno sapeva che quel profilo, quello scatto quasi casuale era di una donna morta prematuramente. “Ad Alessandra ….e Silvia – scrive – Non ho avuto l’onore di conoscere Silvia ma le lacrime del presidente di ANFM Marco Miglianti e quelle di tutta la sala erano la testimonianza di una donna straordinaria. Felice di aver contribuito nel mio piccolo al giusto tributo a due grandi Donne….. vi porterò nel cuore per sempre. Onorato di esser salito lì, su quel palco per voi”. La foto di Alessandra e Nicola, scelta fra le 160 in concorso, è la testimonianza che Alessandra ha lasciato un ricordo indelebile in chi l’ha conosciuta. Le foto del matrimonio che testimoniano un momento di grande gioia a amore sono rimaste in chi l’ha amata e Antonio Gargiulo ha fatto sapere al marito e ai familiari la sua volontà di regalare a loro quel servizio fotografico. “Formavano una bel­lissima coppia con Nicola. Erano innamorati e si ve­deva – dice Antonio Gargiulo, ricordando il giorno del matrimonio -. Fu facile realizzare quel servizio. Scattammo qualche foto in via Pano­ramica a Castellammare e poi andammo al Castello Medioevale di Lettere. Lì realizzammo lo scatto che ha vinto il concorso. Qualche settimana dopo venne Ni­cola allo studio e mi disse di andare avanti con il lavoro, perché voleva l’ul­timo ricordo della moglie. Da qualche giorno ab­biamo mandato le foto in stampa e gli ho già anti­cipato la mia volontà di regalargli il servizio”.

Continua a leggere

PUBBLICITA

Coronavirus

Covid, boom di morti in Italia: sono 853. Forte calo dei contagi a 23. 232

Pubblicato

il

Nuovo boom di di morti

Covid, boom di morti in Italia: sono 853. Forte calo dei contagi a 23. 232.

Quella delle vittime e’ il dato piu’ alto della seconda ondata. E’ quanto emerge dal quotidiano bollettino sul coronavirus emesso da Protezione Civile e Ministero della Salute.Sono stati riportati quasi 189mila tamponi. Rispetto a un forte aumento del numero di tamponi, c’è stato un leggero aumento del numero dei positivi, quindi è diminuita la proporzione tra i positivi e il totale dei tamponi.
I guariti, oggi 20.837 (ieri 31.395), sono in tutto 605.330. In lieve rialzo, dopo che ieri per la prima volta si era registrato un -9.098, il numero delle persone attualmente positive: +1.537 per un totale di 798.386.
Aumentano le persone ricoverate nelle ultime 24 ore in terapia intensiva, 6 in piu’ da ieri, per un totale di 3.816.  I ricoverati con sintomi, sempre oggi, sono 120, per un totale di 34.577. A livello territoriale, le Regioni con il maggior numero di contagi sono la Lombardia (4.886), il Lazio (2.509), l’Emilia-Romagna (2.501), il Veneto (2.194) e il Piemonte (2.070). (

“A fronte del dato dei morti, che deve richiamare di andare avanti nella strategia presa, 12,31% e’ il rapporto tamponi-casi, il numero degli accessi alle terapie intenbsive e’ 6 a fronte di 120 di una settimana fa, e quello dei ricoveri e’ 120 in area medica contro 528 di una settimana fa. Quindi gli indivcatori vanno nella direnzione sperata”. lo ha detto Franco Locatelli nella conferenza stampa del ministero della Salute.

Continua a leggere

Le Notizie più lette