Gragnano, pregiudicato  27enne vicino al preso dai carabinieri: dopo aver rubato uno scooter si fa spingere dal complice. Si tratta di  Luigi Guarro, un 27enne di ritenuto vicino al clan camorristico dei “Gionta”, è stato notato su via da carabinieri della stazione di Gragnano liberi dal servizio mentre era in sella a uno scooter spinto da un complice su un secondo motorino in sella del quale erano arrivati insieme per mettere a segno il furto. Inseguiti, mentre il complice è riuscito a far perdere le sue tracce –ma è in via di identificazione- i militari hanno bloccato Guarro. Le prime veloci verifiche hanno portato ad accertare che lo scooter era stato rubato poco prima in piazza Marconi e che Guarro nascondeva addosso un coltello: è stato dunque arrestato per furto aggravato e ulteriormente segnalato per porto abusivo di arma da taglio. Lo scooter è stato restituito al legittimo proprietario; l’arrestato portato ai domiciliari in attesa del giudizio direttissimo.


Salerno, l’attore Diele accusato di omicidio stradale: sottoposti ai test psicologici

Notizia precedente

Napoli, crollo al monastero, il drammatico racconto dei vigili: ‘Minuti interminabili, abbiamo scavato a mani nude’

Notizia Successiva



Ti potrebbe interessare..

Commenti

I Commenti sono chiusi