Imprenditore sequestro e picchiato in casa nel Beneventano

SULLO STESSO ARGOMENTO

Un imprenditore vinicolo e’ stato sequestrato e picchiato in casa da quattro malviventi, nella tarda serata di ieri, a Paupisi in provincia di Benevento. Secondo una prima ricostruzione dell’accaduto l’imprenditore, dopo aver varcato in auto il cancello d’ingresso alla sua proprieta’, e’ stato aggredito e bloccato dai malviventi che lo hanno colpito piu’ volte con calci e pugni per portargli via i pochi soldi che aveva ne portafoglio. Sotto la minaccia delle armi, l’hanno condotto all’interno dell’azienda dove e’ stato legato a una sedia, imbavagliato e picchiato. Allertati dai rumori provenienti dall’azienda alcuni familiari si sono accorti di quanto stava accadendo ed hanno iniziato a urlare, riuscendo cosi’ a mettere in fuga i malviventi. I quattro, verosimilmente con l’aiuto di un quinto complice, sono scappati a bordo di un’auto. L’imprenditore e’ stato trasportato in ospedale dove i medici lo hanno visitato e successivamente dimesso.







LEGGI ANCHE

Agguato a Scampia: feriti il capo piazza Giancarlo Possente e un amico

I feriti sono Giancarlo Possente, capopiazza alla "33" per conto degli Abbinante e Pasquale Parziale ritenuto vicino alla Vanella Grassi

Poggiomarino, divise delle forze dell’ordine, pistola modificata e mazza da baseball: denunciati padre e figlio

La guardia di finanza del gruppo di Torre Annunziata ha sequestrato un'arma da fuoco modificata e una mazza da baseball priva di protezione a...

Ponticelli, era ubriaco Vincenzo Iovane: il pregiudicato che ha sparato dalla finestra

Era ubriaco e gli effetti dell'alcol gli hanno fatto pensare che poteva tornare in carcere. È questa la spiegazione più plausibile alla nuova sparatoria...

Agguato a Scampia: feriti il capo piazza Giancarlo Possente e un amico

I feriti sono Giancarlo Possente, capopiazza alla "33" per conto degli Abbinante e Pasquale Parziale ritenuto vicino alla Vanella Grassi

Camorra: stesa a Pianura contro la casa del boss Antonio Carillo

Napoli. Prima l'incendio di uno scooter parcheggiato in strada e poi una stesa di avvertimento. Torna la paura, tornano gli spari in via Evangelista...

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE