Baby gang a Napoli, il Ministro Minniti: “Si stringe il cerchio sugli aggressori di Arturo”

SULLO STESSO ARGOMENTO

Napoli. BAby gang: il cerchio si stringe sugli aggressori di Arturo: ad annunciarlo il Ministro dell’interno Marco Minniti commentando a L’aria che tira su La7 l’aggressione del ragazzino napoletano per il quale uno solo degli autori è stato individuato. “Non voglio anticipare nulla, ma il cerchio si sta stringendo sugli aggressori di Arturo, non avremo pace finchè non li avremo presi tutti”. Arturo era stato accoltellato a Via Foria, una settimana prima di Natale. Gli aggressori gli tagliarono la gola ed è stato molti giorni ricoverato in ospedale. E’ stato uno dei fenomeni di baby gang più cruenti degli ultimi mesi a Napoli. Numerose le manifestazioni di solidarietà nei suoi confronti.






LEGGI ANCHE

Camorra, sequestro beni allo sponsor della Casertana calcio

Sequestro beni per oltre 1,5 milioni di euro a imprenditore ritenuto contiguo al clan Belforte dei Marcianise. E tra i beni sequestrati c'è anche...

Partita di beneficenza a San Giorgio a Cremano per sostenere la scuola calcio “Forza Napoli Club Habana”

Il 23 febbraio alle 11:00 presso il Campo Paudice, via Sandriana, si terrà la partita di beneficenza "CalciAMO con il cuore" per sostenere la...

Salerno, al Teatro delle Arti Andrea Perroni in ‘La fine del mondo’

Sabato 24 febbraio in scena per Che Comico al teatro delle Arti, Andrea Perroni con il suo nuovo spettacolo 'La fine del mondo'. All’orizzonte altri...

Clan Vanella Grassi: morto in carcere il boss Vincenzo Esposito, detto ‘o Porsche

Vincenzo Esposito, noto come ‘o Porsche, boss della Vanella Grassi, è morto in carcere a Parma, dove era detenuto da tempo. Secondo fonti investigative,...

Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE