Ennesimo show in aula del boss Zagaria: ‘Questo è un processo politico contro di me’

SULLO STESSO ARGOMENTO

Ennesimo show al processo del boss Michele Zagaria. E come se l’ex capo dei Casalesi che tanto aveva criticato la fiction tv che raccontava della sua storia e della sua cattura fosse entrato nella parte di una ttore e ad ogni udienza regala perle per la stampa. Oggi Michele Zagaria, collegato in video-conferenza con il tribunale di Santa Maria Capua Vetere  al processo che lo vede imputato si e’ lamentato. “Questo e’ un processo politico, Zara si sta inventando tutto e ora mi sta dando davvero fastidio. Mi sta mettendo sotto pressione, ora basta”. Il boss di camorra e’ sotto processo insieme con Fortunato Zagaria, ex sindaco di Casapesenna, suo paese d’origine, per il reato di violenza privata con l’aggravante mafiosa commessa ai danni proprio di Giovanni Zara, quando quest’ultimo era sindaco di Casapesenna, tra la fine del 2008 e l’inizio del 2009. Nell’udienza dello scorso 23 gennaio, il boss, parlando del presunto attentato da lui ordinato nel 2009 contro Zara, di cui ha riferito il suo ex braccio destro oggi pentito Michele Barone, si espresse con altre parole minacciose: “Se avessi voluto uccidere Zara lo avrei fatto con o senza Barone, ma a modo mio Allora il pm della dda Maurizio Giordano chiese subito di inviare il verbale d’udienza alla Procura di Napoli perche’ temeva che quelle parole celassero un messaggio all’esterno; richiesta reiterata anche oggi per dichiarazioni che sembrano ancora piu’ gravi. Il presidente del collegio Maria Francica e’ addirittura intervenuta per redarguire Zagaria: “Io non le permetto di dire che questo e’ un processo politico – ha detto il magistrato – e’ un processo punto e basta”. Ne e’ nato un piccolo siparietto con il boss, che ha chiesto al giudice: “Cosa mi consigliate di fare?”; che gli ha risposto: “Lei ha due avvocati si faccia consigliare da loro”. In un’altra udienza tenuta a Napoli qualche giorno fa, Zagaria aveva revocato per quel processo, i due legali Andrea Imperato e Angelo Raucci, dicendo di essere senza soldi; quest’ultimo oggi era pero’ in aula a tutelare gli interessi del boss. Il capoclan ha ribadito la durezza del carcere duro, dicendo di sentirsi vittima di una campagna mediatica. “Qualunque cosa dico – ha affermato – viene strumentalizzata, tanto che nei giorni scorsi sono uscito anche in televisione”. Tornando poi al capitolo Zara, il boss dei Casalesi ha rettificato quando detto in una delle prime udienze del processo in cui aveva ricordato di aver incontrato Zara quando questi era piccolo, no “l’ho incontrato quando ero adulto; mi ha chiesto anche due favori”. Su queste parole Zara ha preannunciato una nuova querela dopo quella presentata nel 2015.






LEGGI ANCHE

Debutta in Sala Assoli ‘Supernova’ di Mario De Masi. Storia di una famiglia dalla generazione fino al collas...

Prosegue Fuori Controllo, il segmento di stagione di Sala Assoli dedicato alle giovani compagnie, con cui Casa del Contemporaneo si assume il rischio di monitorare la nascita di nuove creatività. Martedì 5 marzo ore 20.30 debutta Supernova, scritto e diretto da Mario De Masi, con Alessandro Gioia, Fiorenzo Madonna, Antonio Stoccuto e Lia Gusein-Zadé; il disegno luci è firmato da Desideria Angeloni, quello sonoro da Alessandro Francese. La supernova è un’esplosione stellare provocata da una...

Tensione sull’A1: ultras del Lecce tentano agguato a tifosi Nocerina con bombe carta

Ieri sera si è verificata una situazione di alta tensione presso l'area di servizio di Teano, nel tratto casertano dell'A1, a causa delle azioni di circa un centinaio di tifosi del Lecce. Armati di bastoni, hanno causato disturbi lanciando fumogeni e bombe carta in attesa dell'arrivo dei sostenitori della Nocerina, con i quali già durante la mattinata si erano verificati problemi. Secondo quanto ricostruito dalla Polizia di Stato della Questura di Caserta, pare che i...

Pompei, sarà eliminato il passaggio a livello di via Crapolla

Il passaggio a livello di via Crapolla a Pompei sulla linea Circumvesuviana sarà eliminato, dopo che negli ultimi giorni sono stati abbandonati una vasca da bagno e un frigorifero in quella zona. Sarà istituito un controllo con una guardia giurata 24 ore su 24. Questo è emerso da una riunione tenutasi questa mattina in Prefettura a Napoli, alla quale hanno partecipato Umberto De Gregorio, presidente di Eav, azienda del trasporto pubblico della Regione Campania che...

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE