Campania, rimozione di altre 120 mila ecoballe. De Luca: ‘Servono altri 15 impianti di compostaggio’

SULLO STESSO ARGOMENTO

Altre 120 mila ecoballe di rifiuti verranno rimosse dal territorio della Campania. Da alcuni giorni e’ stata avviata la rimozione di quelle del sito di stoccaggio dal sito di Ponte Riccio, dove erano depositate da oltre 15 anni: verranno controllate e riconfezionate nel vicino Stir, nell’area industriale, e avviate a impianti sia italiani che stranieri. Il presidente della Giunta regionale della Campania, Vincenzo De Luca, che oggi ha visitato il cantiere ha sottolineato che sono stati fatti “passi in avanti decisivi per la soluzione di un problema di dimensioni bibliche. Parliamo di 5 milioni e 600 tonnellate di rifiuti. Credo che sia l’operazione di rimozione piu’ impegnativa di Europa”. Per liberare la Campania dalle ecoballe “stiamo attuando un programma organico concordato con l’Unione Europea” “Senza questo programma le ecoballe sarebbero rimaste in eredita’ alle generazioni future nei secoli dei secoli”, ha aggiunto De Luca. La visita a Giugliano e’ avvenuta subito prima di quella nell’ospedale di Pozzuoli, dove c’e’ stata la contestazione dei centri sociali.
“Se diciamo no ai termovalorizzatori, come abbiamo detto no alla previsione di costruzione di altri tre termovalorizzatori , il sistema regge se realizziamo impianti per il trattamento dell’umido. E quindi procederemo altri 15 impianti di compostaggio”. Lo ha annunciato il presidente della Giunta regionale della Campania, Vincenzo De Luca, che oggi ha visitato l’area di Ponte Riccio, alla periferia di Giugliano, dove e’ stata avviata la rimozione di un altro lotto di 120mila ecoballe di spazzatura, stoccato in quella zona da oltre 15 anni.







LEGGI ANCHE

Giugliano, tocca un cavo scoperto: giovane rom di 21 anni muore folgorato

Un giovane di 21 anni residente nel campo rom di Scampia è morto folgorato, dopo essere stato trasportato senza vita al pronto soccorso dell'ospedale San Giuliano di Giugliano dai suoi amici. Nonostante i tentativi di rianimazione da parte del personale medico, purtroppo non c'è stato nulla da fare. Gli agenti del commissariato di polizia di Giugliano sono intervenuti presso il nosocomio di via Basile e un'indagine sarà aperta per fare luce sulla vicenda. Al momento non...

Traffico illecito di rifiuti: arrestati funzionario della Regione Campania e 14 imprenditori

C'è anche un funzionario della Regione Campania tra i 16 arrestati nell'inchiesta congiunta di Dia e Noe sul traffico illecito di rifiuti tra Campania e Tunisia. Le indagini sono partite da Polla, in provincia di Salerno, per poi coinvolgere i vertici della Regione Campania. Oltre ai funzionari coinvolti, diversi imprenditori del settore rifiuti sono stati posti in stato di fermo. Sono stati sequestrati beni di almeno tre aziende attive nello stoccaggio di rifiuti. L'indagine ha preso...

Oroscopo di oggi 24 febbraio 2024

Oroscopo di oggi 24 febbraio 2024: le previsioni dello zodiaco segno per segno Ariete: oggi potresti sentirti particolarmente energico e determinato a raggiungere i tuoi obiettivi. È il momento ideale per mettere in pratica le tue idee e per concentrarti sulle tue passioni. Toro: potresti sentirti un po' confuso riguardo alle tue priorità e ai tuoi obiettivi. È importante prenderti del tempo per riflettere e per capire cosa è veramente importante per te. Gemelli: oggi potresti essere...

Napoli, gli affari di Michele Scognamiglio il “guru” del riciclaggio internazionale

Il mago del riciclaggio, il napoletano Michele Scognamiglio aveva messo in piedi una  centrale capace di ripulire ben 2,6 miliardi di euro in cinque...

Napoli, figlia e sorelle del boss nelle case popolari del rione Amicizia. I nomi dei 16 indagati

La Procura di Napoli ha indagato 16 persone per l'occupazione abusiva di case popolari nel Rione Amicizia a Napoli. Tra gli indagati ci sono...

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE