Corruzione: soldi in cambio diploma, due arresti ad Avellino

SULLO STESSO ARGOMENTO

Per garantire un attestato necessario per accedere alle graduatorie di supplenza del personale scolastico Ata, ha preteso 2300 euro da un aspirante. Un collaboratore della Cisl Irpinia Sannio, che aveva il suo ufficio nella sede del sindacato ad Avellino, e’ stato arrestato dai carabinieri del comando provinciale di Avellino che hanno indagato su un episodio di corruzione documentato dal tg satirico ‘Striscia la Notizia’. L’indagine si e’ poi allargata al responsabile di un istituto scolastico di Palma Campania che avrebbe rilasciato il diploma falso. Entrambi sono stati arrestati e si trovano ai domiciliari in base a un’ordinanza emessa dal gip del tribunale di Avellino. Entrambi sono accusati di corruzione e falso e per il dirigente scolastico e’ scattata anche la sospensione dall’ufficio per un anno. Nell’inchiesta non risulta coinvolto il sindacato. Il segretario della Cisl Irpinia Sannio, Mario Melchionna gia’ quando, a novembre scorso, venne denunciata la compravendita di certificati falsi diede mandato ai legali per tutelare l’immagine del sindacato e allontano’ il collaboratore indagato.







LEGGI ANCHE

Napoli, scritta con condanna a morte per il ministro Nordio

Una scritta di condanna a morte contro il Ministro della Giustizia Carlo Nordio è apparsa su un muro della stazione Salvator Rosa della metropolitana...

Bambino conteso dai genitori: il padre a Quarto, la madre in Inghilterra

Il decreto emesso dal tribunale per i minorenni di Napoli il 16 febbraio riguarda la vicenda di Claudio, un bambino di 4 anni e...

Napoli, ragazzino con coltello in tasca: denunciato

Operazione di controllo dei carabinieri da Bagnoli a Posillipo: 7 persone denunciate, sequestrata anche droga al rione Traiano

Agguato a Scampia: feriti il capo piazza Giancarlo Possente e un amico

I feriti sono Giancarlo Possente, capopiazza alla "33" per conto degli Abbinante e Pasquale Parziale ritenuto vicino alla Vanella Grassi

Camorra: stesa a Pianura contro la casa del boss Antonio Carillo

Napoli. Prima l'incendio di uno scooter parcheggiato in strada e poi una stesa di avvertimento. Torna la paura, tornano gli spari in via Evangelista...

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE