Gragnano, effettuata l’autopsia sul 32enne Angelo Cesarano morto la sera di Natale in un incidente stradale

SULLO STESSO ARGOMENTO

Si svolgeranno all3 15,30 di domani presso la chiesa del Corpus Domini a Gragnano i funerali del 32enne imbianchino Angelo Cesarano morto il giorno di Natale per le ferite riportate in un incidente stradale. Nella serata di oggi il medico legale Sergio Infante ha effettuato l’autopsia dopo di che il magistrato ha liberato la salma per far si che i familiari potessero dargli l’ultimo saluto.
Non solo gli abitanti di via nastro dove abitava il giovane ma tutta la comunità di Gragnano è sotto choc per l’incredibile morto di Angelo, padre di due figli e con un terzo in arrivo.  Il giovane era uscito di casa dopo il pranzo di Natale per andare a trovare un parente ricoverato all’ospedale San Leonardo di Castellammare ma non vi è mai arrivato. La sua vita si è fermato contro quel maledetto palo in via Castellammare poco dopo lo svincolo della superstrada e della galleria di Varano.
“Un padre, un fedele e un lavoratore esemplare” così lo ha definito don Emanuele Rosanova il parroco della chiesa dove domani si terranno i funerali e dove pochi mesi fa Angelo e sua moglie avevano battezzato la seconda figlia. Ora la moglie è in attesa di un terzo figlio che purtroppo  non conoscerà mai suo padre.


Torna alla Home


Il video della violenta aggressione ad Antonio Morra e il pugno che gli ha causato la morte

Le immagini riprese dalle telecamere di sorveglianza del Mandela Forum la sera di giovedì sono chiare: una discussione,  un pugno e una caduta dalle scale. Così ha perso la vita Antonio Morra, 47 anni, originario di Napoli ma residente a Pistoia: è stato aggredito dopo il concerto dei Subsonica...

Sciame sismico anche sul Vesuvio, scossa in serata di magnitudo 2.1

Una domenica bestiale: e non è certo quella cantata anni fa da Fabio Concato. E' quella che hanno vissuto tutti i cittadini dei comuni dei Campi Flegrei e di buona parte della città di Napoli. Poi nei pomeriggio ci si è messo anche il Vesuvio. Perché anche l'area del Vesuvio...

Nisida, rimossi gli ormeggi abusivi dai fondali

“Ringrazio la Capitaneria di Porto e l’Autorità di sistema portuale di Napoli per aver coordinato sabato mattina un intervento importante sul litorale di Nisida grazie al quale sono stati rimossi dai fondali diversi ‘corpi morti’ utilizzati dagli ormeggiatori abusivi per ancorare le barche dei loro clienti. Grazie a questa...

Scampia, droga nascosta nel tubo: arrestato 19enne

Nel pomeriggio di ieri, durante un servizio di controllo del territorio a Scampia, gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico hanno osservato due uomini vicino ai porticati di un edificio in via Annamaria Ortese. I due hanno estratto qualcosa da un tubo cementato nell’asfalto e l'hanno scambiata con una...

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE