Elisoccorso a Capri, raggiunto l’accordo per l’utilizzo del campo sportivo San Costanzo

SULLO STESSO ARGOMENTO

Elisoccorso a Capri, raggiunto l’accordo. Viste le restrizioni all’impiego dell’eliporto militare di Damecuta sarà possibile da oggi utilizzare il campo di calcio San Costanzo per i trasferimenti notturni in elicottero di pazienti in codice rosso ricoverati al presidio ospedaliero Capilupi e che hanno necessità di essere condotti in strutture attrezzate della terraferma. Le prove e le verifiche hanno dato esito positivo e i continui contatti tra le amministrazioni dell’isola, il servizio 118, l’Asl ed Elilombardia, il coordinamento tra il sindaco di Capri De Martino, il responsabile del servizio 118 dottor Galano e il comandante Persicone, responsabile delle operazioni di volo del servizio, hanno portato all’intesa. La struttura sportiva di San Costanzo, dotata di un adeguato impianto di illuminazione per gli atterraggi notturni dell’elicottero, sarà dunque utilizzata dagli elicotteri del 118 nelle ore di buio. “Abbiamo raggiunto un obiettivo di fondamentale interesse, risolvendo un problema di vitale importanza per la salute degli isolani”, ha detto Paolo Falco, consigliere delegato alla sanità della Città di Capri, aggiungendo che “per ottimizzare ulteriormente il servizio si sta procedendo all’installazione di un sistema radiocomandato per le accensioni delle luci del campo, allo scopo di consentire la gestione dell’intervento direttamente dall’elicottero”.






LEGGI ANCHE

Napoli, aggressioni e furti a Chiaia: 7 arresti

Quattro sono gli autori della tentata rapina e aggressione al Flanagan's di Chiaia dell'agosto scorso

Concerto ‘Bach & Vivaldi’ alla Domus Ars: il 22 febbraio per la rassegna De Tasto et De Chorda

Concerto "Bach & Vivaldi" alla Domus Ars: 22 febbraio per la rassegna De Tasto et De Chorda La Rassegna di rarità musicali De Tasto...

Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE