Diciassettenne accoltellato, l’appello del questore De Jesu: “Nessun minore identificato, chi sa parli per r...

SULLO STESSO ARGOMENTO

Napoli. “Il questore di Napoli, Antonio De Iesu, ritiene doveroso precisare che le serrate indagini condotte dalla Squadra Mobile non hanno ancora portato, allo stato, alla identificazione degli autori dell’efferato gesto criminale”. E’ quanto si precisa in una nota della Questura in merito a notizie di stampa sull’accoltellamento di un 17 enne in via Foria. “Nell’immediatezza dell’evento – prosegue la nota – e a non trascurabile distanza dal teatro del crimine, sono stati fermati alcuni minorenni in atteggiamento sospetto, sui quali, allo stato, l’organo investigativo non possiede elementi di prova sul loro presunto coinvolgimento nell’azione delittuosa; successivamente all’identificazione sono stati affidati ai propri genitori non emergendo a loro carico elementi di colpevolezza”. “Nella circostanza – prosegue la nota – il questore di Napoli coglie l’occasione per rivolgere un accorato appello ai cittadini presenti nell’area dell’evento, affinchè segnalino al centralino di emergenza 113 della Questura informazioni utili sulle caratteristiche somatiche e sull’abbigliamento degli autori del crimine ovvero eventuali filmati, al fine di dare ulteriore impulso alle attività investigative e dare un nome ai criminali che non hanno avuto pieta’ per un giovane ragazzo, ferendolo con numerose coltellate e mettendo a serio pericolo la sua vita. Questo è il momento – sottolinea il questore – per dare un segno concreto, da parte di chi ha visto, di cittadinanza attiva e consapevole collaborando con le forze di Polizia al fine di contribuire a riscattare l’immagine della città e l’alto senso civico che storicamente caratterizza la comunità partenopea. Il questore assicura l’assoluta riservatezza della fonte”. Le indagini – conclude il comunicato – sono in piena evoluzione con la preziosa collaborazione dell’Arma dei Carabinieri e sotto il sapiente coordinamento della Procura per i minorenni e di quella  ordinaria.







LEGGI ANCHE

Torre del Greco, sequestro beni a revisore contabile: omessa dichiarazione

Nel contesto di un'operazione condotta dal Gruppo della Guardia di Finanza di Torre Annunziata, è stato eseguito un sequestro preventivo di 333.421,03 euro nei confronti di un revisore contabile con studio a Torre del Greco. L'azione è stata autorizzata dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Torre Annunziata su richiesta della Procura della Repubblica. Le accuse a carico del revisore contabile includono dichiarazioni infedeli e omissioni di dichiarazione. L'indagine condotta dalla Compagnia della Guardia...

Arrestato Sergio Altivalle a Benevento per spaccio di droga

Sergio Altivalle, un noto pluripregiudicato di 33 anni di Benevento, è stato arrestato ieri notte dalla Guardia di Finanza del Comando di Benevento per il reato di spaccio aggravato di 50 grammi di sostanza stupefacente. Attualmente in attesa della convalida dell'arresto, Altivalle ha nominato l'avvocato Vittorio Fucci come suo difensore di fiducia e gli sono stati concessi gli arresti domiciliari.

Vanessa Scalera al Teatro Diana di Napoli in ‘La Sorella Migliore’

Arriva a Napoli Vanessa Scalera, protagonista de La Sorella Migliore di Filippo Gili. Un intenso e appassionante dramma familiare, scritto da Filippo Gili, con la regia di Francesco Frangipane e un cast d’eccezione composto da Vanessa Scalera, Daniela Marra, Michela Martini, Giovanni Anzaldo. Prodotto da Argot Produzioni, Pierfrancesco Pisani e Isabella Borettini per Infinito Teatro e Teatro delle Briciole, La Sorella Migliore sarà in scena dal 28 febbraio al 3 marzo e dal 5 al...

Napoli, figlia e sorelle del boss nelle case popolari del rione Amicizia. I nomi dei 16 indagati

La Procura di Napoli ha indagato 16 persone per l'occupazione abusiva di case popolari nel Rione Amicizia a Napoli. Tra gli indagati ci sono...

Napoli, gli affari di Michele Scognamiglio il “guru” del riciclaggio internazionale

Il mago del riciclaggio, il napoletano Michele Scognamiglio aveva messo in piedi una  centrale capace di ripulire ben 2,6 miliardi di euro in cinque...

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE