Imprenditore napoletano arrestato a Firenze per tangenti

SULLO STESSO ARGOMENTO

Consegna una bustarella con 4.000 euro a un funzionario pubblico perche’ ‘chiuda un occhio’: ma il dirigente del settore viabilita’ e strade della Citta’ metropolitana di Firenze, ex Provincia, la rifiuta, dice che non prende soldi e fa arrestare in flagranza di reato l’emissario di un’impresa aggiudicataria della manutenzione delle strade del Mugello con ribasso di gara del 46,3% su 5 milioni.
L’arrestato – in carcere il 24 novembre e da oggi ai domiciliari dopo l’udienza di convalida -, e’ Raffaele Tizzano, 39 anni, di Mariglianella. E’ accusato di istigazione alla corruzione. Inoltre lo stesso, insieme al titolare e al geometra della ditta Co.Res, per la quale era incaricato di seguire l’appalto, e’ indagato per truffa aggravata in concorso.

PUBBLICITA

Torna alla Home
googlenews
facebook


DALLA HOME


CRONACA NAPOLI

PUBBLICITA

TI POTREBBE INTERESSARE