Caivano, fila clienti dal pusher del parco Verde: finisce ai domiciliari

SULLO STESSO ARGOMENTO

Ieri pomeriggio gli agenti del Commissariato Afragola hanno arrestato Gennaro Maione, pregiudicato di anni 24, responsabile dei reati di detenzione e spaccio di stupefacenti. Nell’ambito dei servizi di contrasto delle piazze di spaccio in zona Caivano, precisamente nel noto Parco Verde, i poliziotti hanno notato delle persone in fila vicino all’ingresso di un portoncino e altri due soggetti travisati che fungevano da vedette.
Gli agenti hanno deciso di appostarsi e hanno osservato che la vendita di stupefacenti avveniva dall’interno di una feritoia.Accertato lo scambio, i poliziotti hanno deciso di intervenire e pur non agevolati dalle urla dei residenti che hanno allertato gli avventori della presenza degli agenti, riuscivano a bloccare uno degli spacciatori che nella mano destra aveva 33 bustine risultate, da un controllo effettuato successivamente dalla Polizia scientifica, essere marijuana, dal peso di 29,65grammi e 20 involucri trasparenti di cocaina dal peso di 4,00grammi.
I poliziotti, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, hanno accompagnato il Maione presso il proprio domicilio in regime degli arresti domiciliari.


Torna alla Home

telegram

LIVE NEWS

Centro antiviolenza a Sant’Antimo intitolato a Giulia Tramontano:

Sant'Antimo. È stato inaugurato oggi, presso la sede del Comune di Sant'Antimo, il nuovo Centro antiviolenza intitolato a Giulia e Thiago Tramontano. Il centro, dedicato alla memoria della giovane donna uccisa lo scorso maggio dal suo fidanzato insieme al bambino che portava in grembo, offrirà ascolto e supporto a tutte...

Terremoto a Pozzuoli, gli psicologi: “E’ una dura prova. Gente preoccupata, ma non c’è panico”

Un forte boato, una scossa intensa, e la sensazione del suolo che si alza sotto i piedi. È così che Armando Cozzuto, presidente dell'Ordine degli Psicologi della Campania, descrive l'esperienza vissuta dai residenti dei Campi Flegrei durante gli ultimi eventi sismici. "Il terremoto è la metafora dell'instabilità", ha spiegato...

CRONACA NAPOLI