Napoli, rapinatore seriale di farmacie arrestato dalla polizia

SULLO STESSO ARGOMENTO

Gli Agenti della Polizia di Stato del Commissariato San Giovanni Barra,  ieri pomeriggio  hanno sottoposto a fermo di polizia giudiziaria Veneruso Carlo, 43enne napoletano,  pregiudicato , gravemente indiziato dei reati di rapina aggravata ai danni di una farmacia in via Figurelle.

La rapina, durante la quale era stata asportata la somma di circa 700 euro, era stata  consumata  nella tarda mattinata del 7 settembre scorso da un soggetto armato di pistola che aveva intimato alla proprietaria di consegnargli il denaro dalla cassa.

La titolare della farmacia,  che aveva  tentato di inseguire il rapinatore,  aveva riferito alcune circostanze, quali la marca del motorino utilizzato per allontanarsi con  un numero di targa parzialmente sbagliato, aveva  anche consegnato agli agenti le immagini di videosorveglianza del locale.

    L’immediata attività investigativa condotta dai poliziotti, compulsata dalle notizie raccolte ed integrata da puntuali riscontri ottenuti,  ha concesso la rapida  individuazione del responsabile ed il suo rintraccio.

    L’arma utilizzata , risultata essere una pistola giocattolo sprovvista del tappo rosso, ed il motorino di proprietà della ex fidanzata del Veneruso,  sono stati recuperati dagli agenti del commissariato San Giovanni Barra.Come disposto dall’Autorità Giudiziaria il Veneruso è stato sottoposto a fermo e condotto presso la casa Circondariale di Napoli Poggioreale. La pistola sequestrata ed il motorino restituito, in giudiziale custodia alla  proprietaria.






    LEGGI ANCHE

    Tampona e fa cadere moto: automobilista denunciato. Ferito gravemente il centauro

    Il 57enne dovrà rispondere delle accuse di lesioni personali stradali a seguito di un incidente verificatosi nella serata del 19 febbraio scorso. Durante la...

    Quali sono le squadre di Serie A più in forma nell’ultimo mese?

    A dominare la classifica generale delle statistiche dell’ultimo mese sono Atalanta e Inter, mentre al terzo posto c’è il Bologna. La Roma entra nella...

    Giugliano, naso rotto ad ausiliario del traffico per una multa

    Una aggressione particolarmente grave ha visto un vigilino subire una frattura al setto nasale per un ticket da 50 centesimi non pagato. Il sindaco...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE