Napoli, pensilina usata come deposito della spazzatura

SULLO STESSO ARGOMENTO

Napoli. Una pensilina usata come deposito di rifiuti. E’ la denuncia di Enrico Cella, presidente dell’Associazione “Vivere il Quartiere”. Una situazione di degrado assoluto che stenta ad essere risolta. Si tratta di una fermata importante con un’ utenza notevole, considerando che vi fermano i mezzi di trasporto diretti a Piazza Carlo II, Capodichino e Secondigliano. Molti pendolari, per igiene, preferiscono sposarsi alla fermata successiva. Sulla e nei pressi della pensilina vi si trovano rifiuti di ogni genere che hanno anche attirato ratti di grandi dimensioni.
“C’è bisoggno di una capillare pulizia, disinfestazione e derattizzazione tenuto conto che donne, bambini e anziani sostanto per molto tempo in attesa dell’arrivo del bus – si legge nella segnalazione. I rischi di contrarre infezioni sono tanti e vanno evitati”.







LEGGI ANCHE

Traffico rifiuti tra Lazio e Campania, due arresti e sequestro 860mila euro

Nell'ambito di un'operazione condotta dalla Procura di Roma e eseguita dalla Polizia Ferroviaria del Compartimento di Roma e dai Carabinieri Forestali del Nipaaf del Gruppo Carabinieri di Viterbo, sono stati arrestati due individui e sequestrati circa 860mila euro. L'attività di indagine si è concentrata sul traffico illecito di rifiuti metallici, in particolare piombo e rame, tra la provincia di Viterbo e la provincia di Caserta. Le attività organizzate per il traffico illegale dei rifiuti coinvolgevano...

Traffico illegale di rifiuti tra Campania e Tunisia: scattano gli arresti

Un'operazione coordinata dalla Procura di Potenza ha portato alla scoperta di un traffico illegale di rifiuti speciali tra Campania e Tunisia. Circa 80 militari del gruppo Carabinieri per la tutela ambientale e la sicurezza energetica di Napoli, insieme al personale della Dia-Direzione investigativa antimafia, stanno attuando misure cautelari personali e patrimoniali nelle province di Napoli, Salerno, Potenza e Catanzaro. .

Napoli, sperona una moto della polizia: arrestato 34enne la rione Sanità

Un uomo di 34 anni è stato arrestato dalla Polizia di Stato dopo aver speronato una moto della polizia, durante un controllo del territorio al rione Sanità a Napoli. Gli agenti hanno bloccato l'uomo, che si è reso responsabile di lesioni, resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato. Inoltre, è stato sanzionato per possesso di sostanze stupefacenti e per violazioni al Codice della Strada. L'incidente è avvenuto ieri mattina, quando gli agenti hanno notato uno scooter...

Napoli, figlia e sorelle del boss nelle case popolari del rione Amicizia. I nomi dei 16 indagati

La Procura di Napoli ha indagato 16 persone per l'occupazione abusiva di case popolari nel Rione Amicizia a Napoli. Tra gli indagati ci sono...

Napoli, gli affari di Michele Scognamiglio il “guru” del riciclaggio internazionale

Il mago del riciclaggio, il napoletano Michele Scognamiglio aveva messo in piedi una  centrale capace di ripulire ben 2,6 miliardi di euro in cinque...

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE