Napoli, duplice omicidio al Buvero: una telecamera ha immortalato i killer

SULLO STESSO ARGOMENTO

Aveva imposto una nuova ” tassa per la tranquillità” a tutti gli ambulanti del Buvero e stava cercando spazio nel mondo dello spaccio. Per questo che Eduardo Amoroso andava eliminato e con lui il cognato Salvatore Dragonetti che lo stava spalleggiando in questo ambizioso progetto di creare un nuovo gruppo autonomo nel rione San Carlo all’Arena. Un progetto da fermare subito per i ‘padroni’ storici della zona ovvero i Contini dell’Alleanza di Secondigliano. E così il giorno dopo il ferimento del pusher  tunisino in piazza De Nicola è arrivata la punizione esemplare per i due”ribelli”. Mano mano che trascorrono le ore gli investigatori sembrano avere un quadro più completo di quello che è lo scenario in cui è maturato il duplice omicidio Amoroso-Dragonetti. Gli interrogatori di familiari, conoscenti e pregiudicati della zona, le fonti confidenziali e la lettura del traffico telefonico delle due vittime sta contribuendo a mettere i tasselli giusti dal punto di vista investigativo. Nel frattempo si spera di essere fortunati perché  una telecamera nella zona di porta Capuana potrebbe aver immortalato i killer mentre fuggivano dopo l’agguato in vico Pergole all’Avvocata. Si stanno analizzando tutti i frame per poter risalire al commando o quanto meno alla targa e al tipo di veicolo.




Articolo precedente
Articolo successivo

LEGGI ANCHE

Frigorifero sui binari della Circumvesuviana a Pompei: nuovo sabotaggio

Umberto De Gregorio, presidente di Eav, società che gestisce il trasporto tramite la rete ferroviaria della Circumvesuviana, ha denunciato un episodio di sabotaggio vicino al passaggio a livello di Via Crapolla a Pompei, in provincia di Napoli. L'incidente ferroviario, avvenuto di recente, coinvolge un frigorifero lasciato sui binari. Fortunatamente, non ci sono state conseguenze gravi né danni al convoglio o feriti. De Gregorio ha espresso la sua preoccupazione definendo gli autori di questi atti come delinquenti,...

Abodi: “Nuovo palazzetto a Napoli contenga eventi oltre lo sport”

Il progetto di realizzare un palazzo dello sport e dell'intrattenimento a Napoli è inizialmente stato concepito a Roma, e si prevede che altri progetti simili seguiranno. Napoli, essendo una città di dimensioni considerevoli, affronta le sfide una alla volta, ma vi è spazio sufficiente per abbracciare iniziative di vario genere. Secondo il ministro dello Sport e delle politiche giovanili, Andrea Abodi, il palazzo dello sport rappresenta più di un semplice luogo per competizioni sportive; è...

A Napoli riaperti i termini per bando concorso per 72 funzionari socioeducativi

I termini per partecipare al concorso per la selezione di 72 dipendenti con il ruolo di funzionario socioeducativo sono stati riaperti. Il bando è stato modificato per consentire a coloro che possiedono titoli di laurea non precedentemente considerati di presentare la domanda. Questa decisione è stata presa in seguito alla raccomandazione dell'assessore all'Istruzione, Maura Striano, che si è mostrato entusiasta di ampliare le opportunità di partecipazione al concorso. I requisiti di ammissione, originariamente elencati nel...

Sparatoria in strada a Scafati, obiettivo il pregiudicato Marcello Adini

Il 43enne Marcello Adini è uscito dal carcere solo tre giorni fa dopo che era stato assolto per l'omicidio di Armando Faucitano

Sparatoria a Fuorigrotta: pistoleri in azione in via delle Scuole Pie

Nella zona di Fuorigrotta a Napoli, si è verificata una sparatoria su via delle Scuole Pie. I carabinieri del comando di Bagnoli sono intervenuti, intorno...

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE