Funerali in chiesa per la vedova della camorra, Borrelli: ”La Chiesa dovrebbe negare l’accesso la cerimonia ...

SULLO STESSO ARGOMENTO

Afragola. “Per l’ennesima volta, la Chiesa ha aperto ai camorristi quelle stesse porte che ha chiuso verso chi ha chiesto una morte dignitosa o ha tenuto altri comportamenti non del tutto consoni ai dettati della religione cattolica”. Lo dichiara il consigliere regionale campano dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, in merito ai funerali di Anna Mazza, vedova di Gennaro Moccia, svolti questa mattina nella basilica di Sant’Antonio ad Afragola (Napoli) con divieto di corteo di accompagnamento o altre manifestazioni pubbliche imposto dal questore. “Che esempio si dà – chiede Borrelli – quando si permettono funerali in chiesa per una persona come Anna Mazza, meglio nota come la vedova nera o la vedova Moccia, per anni a capo di uno dei clan camorristici più potenti e sanguinari della provincia di Napoli? Già la scelta della Questura di permettere i funerali pubblici, anche se alle 8 del mattino, ha lasciato qualche dubbio, ma ci saremmo aspettati un saluto laico e non un funerale in chiesa, anche perché il cardinale Sepe, già nel 2011, aveva chiesto ai sacerdoti della sua Diocesi di non celebrare funerali per camorristi e malavitosi”. Secondo Borrelli “anche negare la cerimonia funebre in chiesa sarebbe un segnale forte del mondo cattolico, una presa di posizione netta contro la violenza della camorra”.






LEGGI ANCHE

Salerno, bancarotta fraudolenta: misura cautelare per imprenditore e commercialista

Salerno. Divieto di esercitare l'attività imprenditoriale e ricoprire cariche direttive: misura cautelare personale per due soggetti. Nel contesto di un'ordinanza applicativa di misura cautelare personale,...

Minaccia di gettarsi nel vuoto per evitare l’arresto a Sant’Angelo dei Lombardi

Una mattinata movimentata a Sant'Angelo dei Lombardi, in provincia di Avellino, si è conclusa fortunatamente senza conseguenze, quando un uomo di 63 anni ha...

‘Madame Camorra’ di Giovanni Terzi: presentazione del libro a Salerno

Il 24 febbraio, alle ore 17:30, presso il Salone Genovesi della Camera di Commercio di Salerno in via Roma, 29, si terrà la presentazione...

Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE