Cilento, muore dopo sette giorni di agonia il 16enne caduto dalla moto

SULLO STESSO ARGOMENTO

Vallo della Lucania. Tragica caduta con la moto: dopo sette giorni di agonia muore Biagio Fiorella, il 16enne di San Biase, una piccola frazione di Ceraso in provincia di Salerno. Il ragazzo è morto nel reparto di rianimazione dell’ospedale di Vallo della Lucania domenica sera. Non ha superato il gravissimo trauma cranico che lo ha portato al coma irreversibile. Era in moto con Sabatino, il fratello maggiore a poca distanza dal centro del paese quando la moto era uscita di strada ed ha impattato contro un muro. Era il 28 agosto, la vigilia del compleanno di Biagio. Le sue condizioni erano apparse subito gravissime e i medici avevano poche speranze di salvarlo. Una speranza che non hanno abbandonato neppure per un attimo i familiari e gli amici che per tutta la settimana avevano affollato i corridoi dell’ospedale di Vallo in attesa di una buona notizia. Nel giorno del suo compleanno nello spazio antistante il San Luca gli amici avevano sistemato un mega striscione con una frase di speranza per il loro guerriero ‘Bià siamo tutti qui a fare il tifo per te! Piccolo guerriero stai combattendo la tua battaglia e non sei solo’. Domenica sera il tragico epilogo. L’altro fratello, Sabatino era stato operato ma le sue condizioni erano subito migliorate. Biagio non ce l’ha fatta. I genitori hanno preferito non dare l’assenso per l’espianto degli organi. 






LEGGI ANCHE

A Villa Literno sequestrato un allevamento bufalino in condizioni ambientali orribili

In seguito a un servizio di controllo interforze denominato "Action Day," coordinato dalla Questura di Caserta per la prevenzione e il contrasto dei roghi...

Camorra: stesa a Pianura contro la casa del boss Antonio Carillo

Napoli. Prima l'incendio di uno scooter parcheggiato in strada e poi una stesa di avvertimento. Torna la paura, tornano gli spari in via Evangelista...

Acerra, pusher 19enne arrestato dai carabinieri

Ad Acerra i carabinieri della locale stazione hanno effettuato un blitz anti-droga che ha portato all'arresto di un pusher. Grazie a un servizio mirato, le...

Camorra, sequestro beni allo sponsor della Casertana calcio

Sequestro beni per oltre 1,5 milioni di euro a imprenditore ritenuto contiguo al clan Belforte dei Marcianise. E tra i beni sequestrati c'è anche...

Napoli, chiede scusa in aula e vuole risarcire il motociclista che investì e uccise Elvira Zibra sul Lungomare

Processo al motociclista napoletano Gianluca Sivo accusato di omicidio colposo per la morte di Elvira Zibra, investita mentre era in sella alla sua moto...

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE