google news

Avellino: Novellino sfoglia la rosa…

Andando per ordine, il primo dubbio, parte dalla porta. Ionut Andrei Radu e ritornato dall’impegno con la nazionale under 21 romena e, quindi, contenderà il posto a Luca Lezzerini. I […]

    Andando per ordine, il primo dubbio, parte dalla porta. Ionut Andrei Radu e ritornato dall’impegno con la nazionale under 21 romena e, quindi, contenderà il posto a Luca Lezzerini. I due estremi difensori biancoverdi, fino a questo momento, hanno disputato due gare ufficiali a testa, non è escluso quindi che, il calciatore scuola Inter, riprenda il posto lasciato a Lezzerini dopo la sconfitta di Verona in Coppa Italia. In difesa, invece, sono due i ballottaggi. Il primo riguarda la corsia di sinistra, per una questione però puramente fisica, poichè Simone Rizzato nei primi tre allenamenti della settimana ha lavorato a parte. Scalpita, per prendere il suo posto, Nicola Falasco, bocciato dopo la prova non esaltante sostenuta nel test precampionato contro il Frosinone ma, in quell’occasione, aveva giocato come esterno alto. L’altro «duello» sarà invece puramente di natura tecnica. Riccardo Marchizza è rientrato dall’impegno in nazionale. E’ vero, gli allenamenti, con l’Avellino, del difensore scuola Roma, fino a questo momento sono stati davvero pochi. Tuttavia, Novellino, ha bisogno di qualcosa di più dinamico rispetto alla coppia Magliorini-Suagher. Ecco perchè, il centrale della nazionale under 20, potrebbe prendere il posto dell’ex Juve Stabia al fianco di Suagher. Anche a centrocampo, complice un affaticamento di Molina ed i ritorni di D’Angelo e Biaduoi, cambierà qualcosa. A destra, qualora il calciatore giunto in prestito dall’Atalanta non dovesse farcela, potrebbe essere spostato in avanti Laverone, con Pecorini che andrebbe a ricoprire la casella di terzino destro. La priorità però resta il recupero di Molina, sicuramente il migliore dei lupi fino a questo momento. Camarà, sulla destra, resta un’alternativa da utilizzare a partita in corso. Al centro della mediana, invece, l’unico che per il momento ha dato garanzie a Novellino e può ritenersi sicuro del posto è Francesco Di Tacchio. Al suo fianco è corsa a tre per una sola posizione. D’Angelo è in vantaggio rispetto a Paghera e Moretti. Tuttavia, la coppia composta dal capitano biancoverde e Di Tacchio, garantirebbe tanta quantità ma poca qualità, soprattutto in fase di costruzione. È ovvio però che, con lo schieramento, quasi sicuro, di Soufiane Bidaoui sulla corsia di sinistra ci sarà bisogno di una copertura più attenta, ecco perchè Angelo D’Angelo cadrebbe a pennello. In attacco, almeno per ora, Novellino non sembra aver intenzione di cambiare la coppia composta da Morosini ed Ardemagni. In settimana è stato provato anche un cosiddetto «attacco pesante» con due prime punte, Ardemagni ed uno tra Asencio e Castaldo, ma non è il modo in cui l’allenatore di Montemarano ama giocare. Tra l’altro, dopo il gol contro la Cremonese, Morosini sembra aver acquisito maggiore fiducia. Sarebbe un peccato escluderlo proprio nel momento in cui sta cominciando ad assimilare i dettami del tecnico. Questa mattina, i calciatori biancoverdi, sosterranno la seduta di rifinitura, nella quale Novellino scioglierà gli ultimi dubbi di formazione, con un unico obiettivo, quello del ritorno alla vittoria.

    google news

    ULTIME NOTIZIE

    IN PRIMO PIANO

    Pubblicita

    CRONACHE TV