Napoli http://www.booked.net
+18°C

Seguici sui Social

Cronaca Nera

Truffe: ricette rubate e false, farmacisti arrestati a Napoli e provincia

Redazione Cronache della Campania

Pubblicato

il




Due farmacisti napoletani e altre tre persone sono stati arrestati con l’accusa di aver usato ricette rubate all’Asl di Caserta per truffare il sistema sanitario.
L’indagine e’ stata condotta dai Nas di Napoli che hanno dato esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip partenopeo. E’ finito in carcere un 44enne di Napoli, che faceva da intermediario, poi un 49enne ai domiciliari, un 46enne sempre di Napoli e titolare di due farmacie nella zona del Vesuviano, un altro di 54 anni che ha una farmacia al centro di Napoli e infine un 52enne di Casoria, dipendente di una delle due farmacie.
Secondo gli accertamenti di polizia e alle ipotesi dell’organo inquirente, e’ emerso che i cinque avevano organizzato un collaudato sistema attraverso il quale truffavano il Sistema Sanitario Nazionale attraverso la ricettazione e la falsificazione di un ingente numero di ricette mediche – risultate rubate presso la Asl di Caserta agli inizi del 2016 – con le quali venivano prescritte tipologie di specialita’ medicinali, anche ad alto costo, inserendo nella prescrizione le generalita’ di ignari pazienti e ricorrendo alla falsificazione del timbro e delle firme di inconsapevoli medici di base.

Link Sponsorizzati

Cronaca Nera

Camorra, trovata mitragliatrice M11 nella roccaforte del clan Falanga

Redazione Cronache della Campania

Pubblicato

il

Stamattina gli agenti del Commissariato Torre del Greco, hanno rinvenuto una mitragliatrice M11 calibro 9 millimetri automatica MGD modello Benix , di fabbricazione spagnola, matricola SMG 8 2480, classificata come arma da guerra.
Durante un servizio di controllo nella zona di Corso Garibaldi, nota roccaforte del clan torrese dei Falanga, in un anfratto della scogliera, avvolta in una maglietta rossa all’interno di una busta di cellophane, era nascosta la mitragliatrice, completa di serbatoio, ma priva di cartucce.
I primi accertamenti sull’arma hanno prodotto esito negativo , tuttavia poteva essere li occultata nella disponibilità di qualcuno ancora in stato di libertà, verosimilmente vicino al clan Falanga che, sebbene risulti ancora presente sul territorio, è stato disarticolato dalle continue attività investigative condotte dai poliziotti del Commissariato Torre del Greco, in particolare dall’operazione del 2015 “ Free Tower”, durante la quale 54 affiliati furono arrestati.
Ulteriori accertamenti di natura balistica e tecnica saranno avviati per addivenire alla provenienza ed eventuale uso criminale della stessa che è stata sequestrata e posta a diposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Continua a leggere

Cronaca Nera

Napoli, blitz dei carabinieri a Scampia: sequestrate armi e droga

Redazione Cronache della Campania

Pubblicato

il

Nel corso di un servizio di controllo straordinario del territorio di Scampia effettuato dai carabinieri della compagnia Napoli Stella e’ stato eseguito un ordine di carcerazione emesso dalla procura generale di Napoli a carico di un 41enne che deve espiare un residuo pena di quasi 4 anni di reclusione per associazione di tipo mafioso a partire dal febbraio 2003.
E’ stata fatta una irruzione nel lotto “T/A”, il complesso di edilizia popolare di via Fellini. Nascosto nel vano motore di un ascensore e’ stato rinvenuto un involucro con una pistola semiautomatica bifilare calibro 9 con matricola abrasa, un caricatore, 4 coltelli, 14 confezioni di marijuana e 10 stecche di hashish.
Sulla circumvallazione esterna e’ stata scoperta un’officina meccanica aperta abusivamente ed e’ stato fermato un 46enne, sorpreso a smontare le parti meccaniche di un veicolo. Sono state trovate due auto provento di furti consumati nell’ultima settimana e telai di altre vetture, oltre componenti di veicoli (sedili, blocchi motore, rivestimenti). Il 46enne e’ stato denunciato per ricettazione e riciclaggio di auto rubate.

Continua a leggere

Cronaca Nera

Salerno, vendevano cocaina e crack ai giovani della Movida: presi i due pusher

Redazione Cronache della Campania

Pubblicato

il

Nella tarda serata di ieri, i Carabinieri del Comando Provinciale di Salerno hanno arrestato Marco Sabatino 42enne e Moreno Russo 30enne, entrambi salernitani con precedenti penali.
Nel corso di servizi preventivi finalizzati al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti svolti nel capoluogo salernitano, i militari del Nucleo Investigativo hanno proceduto al controllo dei predetti, i quali stazionavano con atteggiamento sospetto nei pressi di un bar della zona orientale della città.
In particolare, i carabinieri sono intervenuti dopo aver notato che i due si scambiavano furtivamente un involucro. A seguito di perquisizione personale, Sabatino e Russo sono stati trovati in possesso,  complessivamente, di 27 dosi di crack, pari a 10 grammi. Successivamente, i carabinieri hanno esteso le perquisizioni alle abitazioni dei due fermati, dove sono state rinvenute altre 450 dosi di sostanze stupefacenti del tipo cocaina, eroina e crack, del peso complessivo di 180 grammi.
Oltre alla droga, sono stati sottoposti a sequestro anche un bilancino di precisione e la somma in contante di 15.500 euro. Sia i soldi che le sostanze stupefacenti erano occultati in involucri, alcuni dei quali sotterrati in un giardino.
Considerati i rilevanti quantitativi di sostanze stupefacenti, Sabatino e Russo sono stati arrestati con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e associati al carcere di Salerno, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria

Continua a leggere

I più letti