Otto omicidi di Gomorra: chiesti sei ergastoli per i boss

SULLO STESSO ARGOMENTO

Nel processo di primo grado che vede imputati i boss della seconda faida di Scampia, il pubblico ministero ha pronunciato la sua requisitoria, chiedendo condanne pesanti per gli imputati.

Cinque ergastoli sono stati richiesti per Cesare Pagano, Carmine Pagano, Raffaele Musolino, Salvatore Petriccione, Luca Raiano e Nunzio Talotti, accusati di essere i mandanti di otto omicidi avvenuti tra il 2007 e il 2008.

Punti Chiave Articolo

Trent’anni di reclusione sono stati invece richiesti per Davide Francescone, Renato Napoleone ed Enzo Notturno, mentre pene più lievi sono state prospettate per Salvatore Frate (17 anni) e Fabio Magnetti (12 anni).

Il processo si sta celebrando con il rito abbreviato e riprenderà il prossimo 9 luglio con le discussioni dei difensori.

Le indagini, condotte dal Nucleo Investigativo dei Carabinieri di Napoli e coordinate dalla DDA, hanno permesso di ricostruire la dinamica di otto omicidi avvenuti nel corso della seconda faida di Scampia, tra il 14 marzo 2007 e il 9 febbraio 2008.

Le indagini hanno inoltre confermato che la guerra di camorra era scaturita dalla decisione del gruppo della Vanella Grassi di scindersi dai Di Lauro e di unirsi agli Amato-Pagano, su istigazione dei vertici di questi ultimi.

Gli imputati, appartenenti al gruppo della Vanella Grassi e di via Dante, sono stati soprannominati “i Girati”. L’inchiesta ha ricevuto impulso dalle dichiarazioni di alcuni collaboratori di giustizia, tra cui Antonio Accurso, Carlo Capasso, Rosario Guarino e Gennaro Puzella.

Tra gli imputati figurano boss del calibro di Raffaele Amato, Cesare Pagano, Marco Di Lauro e Salvatore Petriccione. A loro carico, e a carico degli altri 12 imputati, sono emersi gravi indizi di colpevolezza in relazione agli otto omicidi.

Gli otto omicidi

Giuseppe Pica, clan Di Lauro (14 marzo 2007); indagati Rito Calzone, Enzo Notturno, Carmine e Cesare Pagano
Francesco Cardillo, clan Di Lauro (14 3 2007); indagato Salvatore Frate
Lucio De Lucia, clan Di Lauro (21 marzo 2007); indagati Rito Calzone e Cesare Pagano
Patrizio De Vitale, clan Amato-Pagano (31 maggio 2007); indagati Marco Di Lauro e Nunzio Talotti
Luigi Giannino, clan della Vinella Grassi (13 giugno 2007); indagati Marco Di Lauro, Mario Buono, Raffaele Musolino e Vincenzo Di Lauro
Salvatore Ferrara, clan Di Lauro (25 settembre 2007); indagati Raffaele Amato del ’65, Cesare Pagano, Salvatore Petriccione e Luca Raiano
Luigi Magnetti clan della Vinella Grassi (25 settembre 2007); indagati Raffaele Amato, Carmine Pagano, Cesare Pagano, Salvatore Petriccione, Renato Napoleone, Davide Francescone
Carmine Fusco, clan Di Lauro (9 febbraio 2008) indagati Raffaele Amato, Salvatore Petriccione, Luca Raiano e Fabio Magnetti.


LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

telegram

LIVE NEWS

Napoli, rissa spiaggia delle Monache. Autobus bloccati per la sosta selvaggia in via Posillipo

Napoli. Giornata infernale quella trascorsa per cittadini e turisti...
DALLA HOME

Gasperini chiude al Napoli: “Sono legato all’Atalanta e lo sarò ancora”

Gasperini: "Sono legato all'Atalanta e lo sarò ancora. Napoli? Farà una grande squadra". Gian Piero Gasperini ha confermato il suo legame con l'Atalanta dopo la vittoria per 3-0 contro il Torino. Il tecnico, accostato al Napoli nelle ultime settimane, ha ribadito la sua volontà di rimanere a Bergamo. Le parole di...

ULTIME NOTIZIE

TI POTREBBE INTERESSARE