Premio Salerno Libro d’Europa: selezionata la terna

SULLO STESSO ARGOMENTO

La premiazione nel corso della dodicesima edizione del Festival in programma dal 15 al 22 giugno.

I comitati direttivi di Salerno Letteratura, Duna di Sale e #fuorifestival hanno reso nota la terna del Premio Salerno Libro d’Europa.

La scelta è ricaduta su “I giorni del mare” di Pierre Adrian (Blu Atlantide), “Le streghe di Manningtree” di A.K. Blakemore (Fazi) e “La terra liquida” di Raphaela Edelbauer (Rizzoli). La proclamazione del vincitore si terrà nel corso della dodicesima edizione di Salerno Letteratura che si svolgerà dal 15 al 22 giugno. Sponsor unico del premio è Bper banca.



    I LIBRI

    I giorni del mare” è ambientato in Bretagna. Dopo molti anni, un giovane uomo torna nella grande casa di famiglia per passarvi l’estate. Nulla, in apparenza, sembra cambiato. Gli stessi sono i volti dei cugini e degli zii che ogni anno si ritrovano stretti intorno all’anziana nonna, stessi sono i giochi dei bambini più piccoli, stesso il mare impetuoso e irresistibile che lambisce gli asciugamani stesi al sole. Eppure qualcosa brilla nelle cose e nelle persone, la malinconia cristallina e dolce delle cose passate, la dolcezza delle cose familiari che si mischia al tempo imprevedibile del cielo di Brest, coprendo tutto di un significato nuovo. Tra pomeriggi in spiaggia, feste al porto, amori estivi e l’amicizia di un cugino più piccolo in cui il narratore si rivede, il tempo sta cambiando anche per lui. Con la fine dell’estate, verrà il momento di crescere e di diventare, dolorosamente, adulto. I giorni del mare è un romanzo di intensità assoluta e profonda maturità stilistica, in cui la nostalgia per le cose perdute trascolora nella speranza di quello che verrà e nella rivelazione inaspettata di ciò che significa amare e appartenere.

    Le streghe di Manningtree” è ambientato nell’Inghilterra del 1643. Il Parlamento combatte contro il re, la guerra civile infuria, il fervore puritano attanaglia il Paese e il terrore della dannazione brucia dietro ogni ombra. A Manningtree, una cittadina della contea dell’Essex privata dei suoi uomini fin dall’inizio della guerra, le donne sono abbandonate a se stesse; soprattutto alcune di loro, che vivono ai margini della comunità: le anziane, le povere, le non sposate, quelle dalla lingua affilata. Le streghe di Manningtree è la storia di una piccola comunità lacerata dalla lenta esplosione del sospetto, in cui il potere degli uomini è sempre più illimitato e la sicurezza delle donne sempre più minata. Il primo romanzo di A.K. Blakemore, premiato in patria come miglior esordio dell’anno, sostenuto da una scrittura magistrale e pervaso di atmosfere vivide, è un libro emozionante e viscerale che ha rivelato un nuovo, straordinario talento.

    La terra liquida” è ambientato a Vienna. Una telefonata comunica a Ruth, giovane fisica teorica, che i suoi genitori sono morti in un incidente stradale; qualche ora dopo, viene a sapere da una zia del loro desiderio di essere sepolti a Groß-Einland, paesino della Bassa Austria dove entrambi sono nati ma non l’hanno mai portata. Messasi in macchina, Ruth si ritrova presto al di fuori delle rotte frequentate e, quando infine giunge a destinazione, ciò che vede è un luogo del tutto inaspettato: quel paese piantato come un punteruolo nel cuore dell’Europa, non segnalato sulle mappe, è dominato da un imponente castello e governato da un’eccentrica contessa che lo vorrebbe irraggiungibile per gli estranei. Non sono queste le uniche stranezze: sotto Groß-Einland si apre una voragine, profonda e ramificata, che esercita sui residenti un’incomprensibile malia; tutti sono reticenti a parlarne e a occuparsene, nonostante quell’apertura provochi crolli continui e deformazioni dello spazio fisico. Cosa nasconda questa città morente, e come Ruth potrà risolvere un enigma che affonda le sue origini nella storia del Novecento, sarà la scrittura di Edelbauer, sottile e immaginifica, capace di autentica visionarietà, a saperlo svelare. Con questo romanzo, a soli ventinove anni, Raphaela Edelbauer ha esordito nella narrativa e da allora è considerata tra i maggiori talenti letterari della scena europea.

    GLI AUTORI

    Pierre Adrian, francese, è nato nel 1991. Con il suo esordio La pista Pasolini (Enrico Damiani editore, 2015) ha vinto il Prix des Deux Magots. In Italia è apparso anche I bravi ragazzi (Gremese, 2022). I giorni del mare, suo più recente romanzo, è stato pubblicato da Gallimard nel 2022 e ha ottenuto ampio successo di critica e lettori. A.K. Blakemore è autrice di due raccolte di poesie: Humbert Summer (Eyewear, 2015) e Fondue (Offord Road Books, 2018), a cui è stato assegnato il Ledbury Forte Poetry Prize 2019. Ha anche tradotto l’opera della poetessa sichuanese Yu Yoyo (My Tenantless Body, 2019). I suoi scritti sono apparsi su numerose riviste letterarie, tra cui «London Review of Books», «Poetry», «The Poetry Review» e «The White Review». Le streghe di Manningtree è il suo primo romanzo, vincitore del Desmond Elliott Prize per il miglior esordio del Regno Unito e finalista, tra gli altri, al Costa First Novel Award e all’RSL Ondaatje Prize. Raphaela Edelbauer, nata a Vienna 1990, è una scrittrice austriaca la cui produzione letteraria include narrativa, saggistica, sceneggiatura. Ha studiato arti linguistiche all’Università di Arti applicate di Vienna, presso la quale ha anche insegnato scrittura in prosa. Dopo il debutto letterario nel 2017, ha vinto diversi premi. Finora i suoi libri sono stati tradotti in sette lingue.


    Torna alla Home

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui


    Un polo fieristico dedicato alla zootecnia destinato a diventare il più grande d’Italia e pronto a lanciare la sfida all’Europa. Una iniezione di fiducia ai giovani e la grande volontà di completare le opere dedicate al segmento dell’agricoltura iniziate negli ultimi anni. Questi i buoni propositi lanciati da Casa Coldiretti...
    Napoli affonda nella delusione dopo la sconfitta casalinga contro l'Empoli. L'amarezza per un anno senza successi dopo lo scudetto è profonda, e l'atteggiamento svogliato di Osimhen e compagni ha fatto guadagnare loro l'indifferenza di una città che solo 12 mesi fa festeggiava il titolo fino a tarda notte. La disillusione...
    Violenza all'esterno dello stadio Arechi prima del match tra Salernitana e Fiorentina. Dieci agenti delle forze dell'ordine sono rimasti feriti negli scontri tra le due tifoserie. Secondo quanto riferito dalla Questura di Salerno, tre agenti sono stati trasportati in ospedale per le cure del caso, mentre gli altri sette sono...
    Antonio Scurati, ha recitato (e in parte aggiunto) a Napoli, durante l'evento Repubblica delle Idee, il monologo sul 25 aprile che avrebbe dovuto essere presentato su Rai3 da Serena Bortone. Il pubblico ha interrotto l'autore più volte con applausi. "Il fascismo è stato, per tutta la sua esistenza storica e...

    IN PRIMO PIANO