Napoli, arrestati dopo 37 anni gli assassini del poliziotto Attianese grazie alle nuove tecolonogie

SULLO STESSO ARGOMENTO

Due uomini, Giovanni Rendina (60 anni) e Salvatore Allard (59 anni), sono stati arrestati a Napoli con l’accusa di omicidio aggravato in relazione alla morte del sovrintendete principale di polizia Domenico Attianese, avvenuta il 4 dicembre 1986.

Attianese, libero dal servizio, intervenne durante una rapina alla gioielleria Romanelli nel quartiere di Pianura. I malviventi avevano bloccato i titolari e stavano rubando tutti i preziosi. La figlia di Attianese, che all’epoca aveva 14 anni, notò la scena e chiamò il padre, che abitava a pochi metri dal negozio.

Attianese intervenne prontamente, ma dopo una colluttazione con i rapinatori venne disarmato e ferito a morte da un colpo di pistola alla testa.



    Rendina e Allard furono incriminati per l’omicidio alcuni anni dopo, ma il processo in Corte d’Assise di Napoli si concluse con la loro assoluzione nel 1996.

    La svolta è arrivata grazie alle nuove tecnologie: la Procura di Napoli ha riaperto il caso e le nuove analisi delle prove scientifiche hanno acquisito “gravi elementi di responsabilità” a carico dei due indagati.

    Il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Napoli ha quindi emesso un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, eseguita dalla polizia.

    Le nuove indagini si sono basate su:

    Nuove analisi dei frammenti papillari rilevati sul luogo del delitto, grazie alle evoluzioni tecnologiche del sistema AFIS in uso alla Polizia.
    Comparazioni fotografiche.
    Nuove escussioni di testimoni.
    Attività tecniche che hanno fornito elementi di assoluto rilievo investigativo.
    Attianese è stato insignito della Medaglia d’oro al valor civile e a lui sono stati dedicati la caserma del commissariato San Paolo e un parco pubblico nel quartiere Pianura.

    La cattura di Rendina e Allard rappresenta un importante passo avanti nella ricerca della giustizia per il tragico omicidio del sovrintendete Attianese, avvenuto 37 anni fa. Le figlie di Attianese hanno commentato la notizia con commozione.

    @riproduzione riservata



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui


    LEGGI ANCHE

    A Napoli riaperti i termini per bando concorso per 72 funzionari socioeducativi

    I termini per partecipare al concorso per la selezione di 72 dipendenti con il ruolo di funzionario socioeducativo sono stati riaperti. Il bando è stato modificato per consentire a coloro che possiedono titoli di laurea non precedentemente considerati di presentare la domanda. Questa decisione è stata presa in seguito alla raccomandazione dell'assessore all'Istruzione, Maura Striano, che si è mostrato entusiasta di ampliare le opportunità di partecipazione al concorso. I requisiti di ammissione, originariamente elencati nel...

    Napoli, l’ex Istituto pontificio a Santa Chiara diventa residenza per gli universitari

    Ieri mattina è stata siglata la concessione in uso alla Regione Campania dell'ex Istituto Pontificio, parte del complesso monumentale di Santa Chiara a Napoli che diventa sede per la residenza di studenti universitari. L'accordo è stato firmato a Palazzo di Governo dal prefetto Michele di Bari, rappresentante del Fondo Edifici di Culto del Ministero dell'Interno, e da Ennio Parisi, in rappresentanza della Giunta regionale Campania. All'atto erano presenti anche l'assessore regionale al Governo del Territorio e...

    Camorra a Caivano, il clan Ciccarelli contro i pentiti: “…Guappi di cartone”

    Salvatore Ciccarelli fratello del boss su tik tok si scaglia contro Pasquale Cristiano e Mariano Alberto Vasapollo

    Sparatoria in strada a Scafati, obiettivo il pregiudicato Marcello Adini

    Il 43enne Marcello Adini è uscito dal carcere solo tre giorni fa dopo che era stato assolto per l'omicidio di Armando Faucitano

    Sparatoria a Fuorigrotta: pistoleri in azione in via delle Scuole Pie

    Nella zona di Fuorigrotta a Napoli, si è verificata una sparatoria su via delle Scuole Pie. I carabinieri del comando di Bagnoli sono intervenuti, intorno...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE