San Marcellino, sequestrata falegnameria abusiva

SULLO STESSO ARGOMENTO

Scoperto e sequestrata una falegnameria abusiva. L’operazione del Nucleo Carabinieri Forestale di Marcianise che ha individuato un laboratorio di lavorazione del legno illegale vicino alla Stazione Ferroviaria di San Marcellino, nel corso di operazioni mirate a contrastare i crimini ambientali.

All’interno di tre stanze, per un totale di circa 200 metri quadrati, sono stati rinvenuti diversi materiali e attrezzature, tra cui tavole di legno lavorate, una libreria di recente realizzazione, una calibratrice, una pressa con stufa, una squadratrice, uno spezza punte, una sega a nastro, una cabina di verniciatura, trapani, pialle e altri utensili.

Il responsabile dell’attività non aveva né l’iscrizione alla Camera di Commercio necessaria per svolgere l’attività imprenditoriale, né l’autorizzazione per le emissioni in atmosfera, obbligatoria per le operazioni svolte in una falegnameria.

    A causa dei gravi sospetti di reato di emissione in atmosfera senza l’autorizzazione prescritta, i militari hanno sequestrato l’intera attività e hanno segnalato l’individuo all’Autorità Giudiziaria competente, lasciandolo in stato di libertà.



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE